Acqua e Divertimento Grazie ai Mezzi Studiati per l’Estate 2020 – In a Bottle

Provare un’esperienza unica volando sull’acqua? Da oggi si può, grazie a questi mezzi

Considerati un “must” per il 2020, ecco quali saranno i “gioiellini” che permetteranno di stare a contatto con l’acqua nel segno del divertimento

MILANO – L’estate è ancora lontana, ma questo non vuol dire che gli appassionati di sport acquatici abbandonino uno dei loro “habitat” preferiti. Si stanno diffondendo sempre di più, a tal punto da essere considerati un vero e proprio “must” per il nuovo anno, dei mezzi che permetteranno di vivere un’esperienza del tutto nuova e a stretto contatto con l’acqua: da innovative ed evolute tavole da surf, sospese di circa 4-5 cm dalla superficie ad una sorta di cyclette galleggiante, ecco i nuovi trend che impazzeranno su tutte le spiagge del mondo.

I mezzi studiati per “volare” sull'acqua

Fliteboard

Un mezzo veloce, silenzioso e, soprattutto, privo di emissioni che consente di “volare” sull’acqua toccando anche una velocità di 45 km/h con la possibilità di “guidare” ovunque, in qualsiasi momento, anche in assenza di vento e di onde. La propulsione è assicurata da un mini motore della potenza di 3.700 Watt e l’autonomia è di circa un’ora per un pilota del peso di 80 chilogrammi.

Flying Mantis

Un mezzo pensato per essere guidato da una singola persona, per le competizioni, che lo può spingere sino alla velocità di 25 nodi. Lo scafo è lungo poco più di 4 metri, ma la sua composizione modulare permette di rimuovere alcuni stabilizzatori per facilitarne lo stoccaggio a bordo.

Manta 5

Questa sorta di “cyclette acquatica” non è nient’altro che una e-Bike aliscafo, che consente ai motociclisti di navigare ad una velocità massima di 12 nodi. Ci sono tre impostazioni, a seconda di come si voglia impostare il ritmo di funzionamento: basso, medio, alto. Manta 5 presenta un design modulare, in modo tale da poter essere piegata e riposta in maniera ordinata.

Waszp

L’imbarcazione è una deriva monoposto One Design, ideata da Andrew McDougall nel 2010. È considerata una “parente” del moth Mach2 e si caratterizza per la facilità d’impiego da parte di tutti i velisti, anche quelli più giovani, per via delle diverse misure delle vele. Legata a questo mezzo, l’Associazione Italiana Classe Waszp, fondata nel 2018, dal desiderio di un gruppo di possessori di Waszp di promuovere la cultura della navigazione nel segno del divertimento, della passione e dell’adrenalina, ma anche della sicurezza.

Slingwing

Lanciato sul mercato nel 2019, lo Slingwing è un accessorio imprescindibile per la propria tavola “svolazzante” sull’acqua. Una via di mezzo tra il windsurf ed il kitesurf, l’ala gonfiabile a singolo montante dà la vita ad un nuovo tipo di sport, il “wing surf”, disciplina per cui bisogna essere in grado di stare in equilibrio su una paddleboard.

Hyper Foil

È un’evoluzione del paddleboarding: la tavola presenta un profilo compatto e corto ed uno spesso, che la rende ideale per chi si approccia per la prima volta a questo tipo di esperienza.

di Michael Dones

Source: Adobe Stock

10 Gennaio 2020