Ospedali Dipinti il Progetto dell’Artista Silvio Irilli – In a Bottle

“Ospedali Dipinti” con ambienti marini, il nuovo progetto dell’artista Silvio Irilli

Una collaborazione, quella del 47enne piemontese, per portare colore nelle sale ospedaliere e renderle più accoglienti e luminose

MILANO – Silvio Irilli, artista piemontese di 47 anni, è il fondatore del progetto “Ospedali Dipinti”, un’iniziativa realizzata in collaborazione con diverse Onlus per rendere più belle ed accoglienti le sale di ricovero degli Ospedali italiani. Il pittore ha fatto molto parlare di sé per aver trasformato le pareti cupe delle cliniche ospedaliere in splendidi acquari, suoi soggetti preferiti da rappresentare, e in altri coloratissimi paesaggi.

Il parere dei medici conta molto ed influenza il modus operandi dell’artista nel progetto Ospedali Dipinti

In Italia sono già tanti i Dottori che seguono con interesse il lavoro di Silvio Irilli. Prima di cominciare un nuovo disegno l’artista ascolta con molta attenzione le richieste dei Professori, prepara, quindi, un bozzetto e, una volta concordato il tutto, realizza delle grandi tele che verranno successivamente riprodotte su una carta da parati certificata che, a sua volta, verrà utilizzata per rivestire le pareti del reparto. Con il suo progetto, di cui si può conoscere di più visitando il sito www.ospedalidipinti.it, Silvio Irilli ha dato nuova vita agli oltre 1000 metri quadrati di tutto il reparto di Radioterapia dell’Ospedale Policlinico Gemelli di Roma; ha portato una ventata di allegria a quello di Radioterapia Pediatrica del Ruggi D’Aragona di Salerno e, infine, trasformato in un bosco incantato il corridoio del Regina Margherita di Torino.

Le precedenti esperienze lavorative del pittore Silvio Irilli

Per Silvio Irilli questi ultimi 25 anni sono stati caratterizzati da grandi successi. L’artista ha iniziato la propria carriera negli anni ’90 durante la trasmissione televisiva “Solletico” in cui si dilettava a disegnare in diretta televisiva i personaggi dello sport e dello spettacolo e i bambini, telefonando da casa, dovevano indovinare di chi si trattava. Fino agli inizi del 2000, poi, i suoi dipinti hanno occupato le prime pagine di riviste e quotidiani come Tuttosport, Guerin Sportivo e TV Sorrisi e canzoni. Tra il 2007 ed il 2008, infine, ha dipinto i murales del “Georgia Aquarium” di Atlanta, l’acquario più grande del mondo, ricevendo complimenti e l’attenzione mediatica di moltissimi quotidiani e servizi speciali in televisione.

di Michael Dones

Source: Adobe Stock

19 Dicembre 2019