Scioglimento dei ghiacci, in Antartide registrate temperature record - In a Bottle

Scioglimento dei ghiacci, in Antartide registrate temperature record

Registrato un record di 18.3°C in una base argentina della Penisola Antartica

MILANO – La base “Esperanza”, nell’estremo settentrionale del continente antartico di fronte alle coste dell’America del Sud, è uno dei luoghi del nostro Pianeta che si stanno surriscaldando con più frequenza dato che, negli ultimi cinquant’anni, l’aumento stimato è pari a 3°C. Quasi tutti i ghiacciai della regione, così, si stanno sciogliendo: il nuovo record di temperatura infatti è di 18.3 °C, anche se quello più alto (per l’intera regione artica) è stato raggiunto nel lontano 1982 toccando quota 19.8 °C.

Lo scioglimento a causa dell’acqua oceanica calda

Nella maggior parte dei casi i ghiacciai si sciolgono a partire dalle loro “basi” a causa dell’azione delle acque calde oceaniche. La quantità di ghiaccio persa ogni anno dalla calotta antartica è aumentata di almeno sei volte nel periodo compreso fra la fine degli anni ’70 e la seconda metà del 2010. Se si dovesse sciogliere il ghiaccio presente sulla Penisola Antartica il livello del mare andrebbe incontro ad un aumento di 0.30 centimetri.

Quali sono state le cause?

Le alte temperature che sono state registrate nella zona sarebbero dovute all’arrivo di alcuni forti venti (da Nord-Ovest), che negli ultimi anni hanno caratterizzato il clima della base “Esperanza”. Il rapido aumento delle temperature, quindi, sarebbe dovuto ad una combinazione di variabilità naturale e del riscaldamento globale, provocato dall’innalzamento dei livelli dei gas serra nell’atmosfera.

“La temperatura è stata registrata in una sola stazione di monitoraggio – dichiara Steve Rintoul, oceanografico presso il Commonwealth Scientific & Industrial Research Organisation – Tuttavia è in linea con quello che si sta verificando in altre parti del mondo. È una dimostrazione del fatto che, a seguito del riscaldamento della Terra, aumentano anche i record di alte temperature e diminuiscono quelli delle basse”.

di Rossella Digiacomo

Source: Adobe Stock

25 Febbraio 2020