Il Liverpool diventa sempre più “green” - In a Bottle

Il Liverpool diventa sempre più “green”

I Reds hanno stretto una partnership di sostenibilità per ridurre gli sprechi alimentari

MILANO – La squadra di calcio inglese del Liverpool ha recentemente stretto una partnership con l’azienda Iugis, in Europa ed in Australia, per ridurre sempre di più gli sprechi alimentari e raggiungere i suoi obiettivi di sostenibilità. Lo storico club di Anfield Road utilizzerà l’innovativa soluzione di Iugis per lo smaltimento dei rifiuti alimentari riciclando gli scarti di cibo attraverso la loro scomposizione in acqua.

Come si sviluppa, sul lato pratico, questa partnership?

Il Liverpool, a seguito della collaborazione con la società che ha sede a North Sydney, ha installato ad Anfield gli innovativi “digestori” per alimenti biologici. Queste macchine, infatti, utilizzano microrganismi ed ossigeno per trasformare gli scarti alimentare in acqua, sul posto, riducendo la necessità del trasporto dei resti.

Il pensiero di Liverpool e Iugis

“Siamo impegnati nel diventare più rispettosi dell’ambiente – ha dichiarato Billy Hogan, amministratore delegato e direttore commerciale del Liverpool – e abbiamo fatto passi in avanti per diventare un club sostenibile. Questa partnership con Iugis è un altro passo in avanti verso il raggiungimento dei nostri obiettivi e che ci aiuterà nello smaltimento dei rifiuti alimentari”.

Il CEO di Iugis, Bill Papas, ha aggiunto: “Siamo entusiasti di aver stretto questa partnership, nel Regno Unito, con il Liverpool. Il nostro obiettivo è quello di ottenere un forte impatto sulla gestione dei rifiuti alimentari e lavorare con un club di livello, sia in Europa che in Australia, ci permette di mettere in evidenza la tecnologia innovativa per ridurre, in maniera significativa, l’impronta del carbonio delle aziende”.

di Michael Dones

Source: Adobe Stock

18 Marzo 2020