You are here

Musa, il museo sottomarino di Cancun

Musa, il museo sottomarino di Cancun

Tra i fondali delle acque cristalline di Isla Mujeres vicino a Cancun c'è Musa, il più grande museo sottomarino del mondo

MILANO – Situato tra i fondali delle splendide acque cristalline di Isla Mujeres, vicino Cancun, c’è un tesoro nascosto. Di cosa stiamo parlando? Del Museo de Arte subacuático, meglio conosciuto come MUSA, il più grande museo sottomarino del mondo. Fondato nel 2009 dallo scultore britannico Jason deCaires Taylor, insieme a Jaime Gonzales Cano (Direttore del National Marine Park) e Roberto Diaz (Presidente della Cancun Nautical Association), questo spettacolare museo raccoglie, nella sua collezione permanente, oltre 500 sculture realizzate dallo stesso deCaires Taylor e da altri artisti che, con le loro opere, hanno trasformato i fondali Messicani in un vero e proprio spazio espositivo. L’esposizione, battezzata “The Silent Evolution”, consta di incredibili sculture uniche nel loro genere.

Eco museo

I Caraibi, si sa, ospitano una delle più grandi barriere coralline del pianeta, tuttavia, l’inquinamento, i cambiamenti climatici e la massiccia presenza di turisti, rendono sempre più a rischio questi magici luoghi. Il MUSA nasce proprio con l’obiettivo di dimostrare che può esistere un’interazione tra l’arte e la scienza ambientale. Tutte le sculture sono realizzate in calcestruzzo a PH neutro e altri materiali speciali studiati appositamente per favorire la crescita dei coralli. Alcuni coralli, come il Corallo di Fuoco, sono stati inizialmente impiantati su alcune sculture al fine di favorirne la crescita. Il fine di questa esposizione sottomarina, infatti, è quella di creare una barriera corallina artificiale in cui la flora e la fauna marina possano vivere e riprodursi.

Visite sottomarine

Questo atipico e meraviglioso museo può essere visitato in vari modi: dall’immersione completa (possibile sia di giorno che di notte) allo snorkeling, passando per una più tradizionale e “asciutta” visita sulla “Glass Bottom Boat”, una barca con il fondo di vetro. Come ogni museo che si rispetti anche il Musa è diviso in gallerie. Il Salon Manchones si trova a otto metri di profondità ed è visitabile sia attraverso l’immersione che attraverso il fondo trasparente della Glass Boat. Il Salon Nizuc, invece, si trova a quattro metri di profondità ed è accessibile solo attraverso lo snorkeling

di Salvatore Galeone

13 aprile 2017