Realms of Water, il giro del mondo in 15 sorgenti

Il libro "Realms of Water" celebra i suggestivi paesaggi in cui sgorgano 15 acque minerali naturali attraverso testimonianze di climatologi, idrogeologi, esperti di risorse idriche e sommeliers....

Foto suggestive e racconti particolari in un libro per celebrare la notevole diversità delle sorgenti d’acqua minerale sparse nel mondo

MILANO - Dietro ogni tipo di acqua c’è un gusto particolare e una storia unica, fatta di territori unici e comunità locali che difendono questo ricco patrimonio. Allo scopo di rendere di dominio pubblico particolarità e caratteristiche delle fonti di 15 acque minerali appartenenti a Nestlé Waters è stato realizzato il libro “Realms of Water - Un viaggio alla scoperta delle fonti di acqua minerale”. L’opera, prodotta dalle Editions Textuel in collaborazione con Nestlé Waters, è stata realizzata grazie alle suggestive  fotografie di Sandrine Alouf e alle “penne prestigiose” di Dorothée Lagard e Fabienne Waks. Le 207 pagine del libro rivelano come i sapori distintivi di leggendari marchi come S. Pellegrino, Perrier e Vittel siano determinati dalla loro origine geografica.

GIRO DEL MONDO - Il libro, riccamente illustrato, racconta la poco nota storia delle sorgenti più importanti sparse per il mondo, alternando a immagini suggestive la narrazione, frutto della giusta miscela di poesia e prosa. Un viaggio in giro per il mondo che permette di visitare virtualmente le sorgenti di Francia, Svizzera, Belgio, Inghilterra, Spagna, Italia, Turchia, Libano, Vietnam, Messico, Argentina e Brasile. Quindici sorgenti catturate in immagini dalla fotografa Sandrine Alouf, che per sette mesi ha attraversato i vari continenti nel tentativo di catturare l'atmosfera di questi luoghi magici. Anche se le virtù e i benefici per la salute delle acque minerali naturali sono da tempo riconosciuti, il loro gusto è spesso stato  ingiustamente trascurato come di secondaria importanza. I processi che creano sapori unici e i segreti delle diverse acque sono spiegati nel libro dal sommelier di fama mondiale Andreas Larsson e dal maestro del tè Yu Hui Tseng. Esperti internazionali nella gestione delle risorse idriche, di dinamiche climatiche e di geologia hanno dato il loro prezioso contributo per far luce sul ciclo dell'acqua e sulla scienza che c’è dietro.

FOTOGRAFO ALLA RICERCA DI ATMOSFERE - Le acque minerali mostrano una sorprendente ricchezza e diversità. Paesaggi e terre, vegetazione e clima svolgono il loro ruolo nel forgiare il gusto del prezioso “oro blu”. Freschezza, effervescenza, chiarezza, fluidità, dolcezza sono tutte le caratteristiche legate al territorio dal quale le acque sgorgano e da cui traggono le loro rispettive caratteristiche. Che si tratti di nuvole o di acqua, Sandrine Alouf ama osservare la natura e visualizzare l'atmosfera che veicola. “Realms of  acqua - Un viaggio alla scoperta delle fonti di acqua minerale”  è stato questo, un’esperienza che ha offerto una ricchezza di paesaggi e  incontri anche con le persone. La celebre fotografa si definisce appunto un “Atmospherist”; Sandrine attraverso le sue foto scopre l'atmosfera di ciascuno di questi paesaggi d'acqua. Importanti durante i sette mesi di viaggio è stato l’incontro con le persone legate al loro territorio. Sanbrine Alouf ha portato con sé i ricordi indimenticabili di questi uomini e donne, legate alla propria terra e impegnate nel preservare i territori della propria località.

LO STILE ITALIANO - Delle 15 sorgenti di acqua minerale illustrate all’interno del libro, ben 3 sono italiane. Le pagine dedicate al territorio della Val Brembana, dove si forma e sgorga l’acqua S. Pellegrino, permettono ai lettori di conoscere cosa c’è dietro alla verde bottiglia trasparente, diventata un’icona presente sulle tavole di tutto il mondo. Foto panoramiche di San Pellegrino Terme e dello stabilimento, particolari delle rocce dolomitiche e della sorgente dalla quale sgorga l’acqua accompagnano il racconto delle caratteristiche geologiche e delle proprietà organolettiche dell’acqua S.Pellegrino. Non mancano, inoltre, riferimenti ad aneddoti storici, come la leggenda che vorrebbe il pittore e scultore Leonardo da Vinci nel 1509 protagonista di un avventuroso viaggio nella Val Brembana, al fine di osservare gli effetti benefici di questa "acqua miracolosa". I suggestivi scatti di Sandrine Alouf effettuati in Valtellina, ai piedi delle Alpi Italiane, in cui si alternano immagini di ghiaccio, neve e acqua, accompagnano la narrazione delle caratteristiche di Levissima, l’acqua che sgorga dalle sorgenti più alte d'Italia, ai confini del Parco Nazionale dello Stelvio. I panorami suggestivi toscani, i particolari dettagli di rocce, cipressi, e fauna locale fanno invece da cornice alle pagine dedicate ad Acqua Panna.

IL FASCINO DELL’ORIENTE - Aneddoti storici e foto panoramiche suggestive illustrano le caratteristiche di Sohat, l’acqua che sgorga dal Monte Libano a più di 1700 metri di altezza alla temperatura costante di 6,5 °C. Il suo nome, in arabo, significa “salute”, proprio per le proprietà curative uniche di quest’acqua, fatte conoscere al mondo intero dall’archeologo Zoghzoghy Habib nel 1910. Tra le foto più suggestive, quella scattata all’interno di una sorgente sotterranea del Monte Libano. In Vietnam, sotto il delta del fiume Mekong, sgorga l’acqua “La Vie” (che nella lingua locale significa vita) ritenuta la migliore nella regione per la sua purezza, la stabilità minerale e l'abbondanza. A fare da cornice al racconto gli scatti di Sandrine Alouf, che alterna a dettagli particolari della vegetazione immagini della popolazione che vive in questa regione, proprio per comunicare il forte legame che lega la gente al territorio d’appartenenza. 

IL NUOVO MONDO - Nel corso dei sette mesi, Sandrine Alouf è stata particolarmente colpita dal suo viaggio in Argentina e dalla zona vicino al villaggio di Tunuyan, nella regione di Mendoza. La Cordigliera delle Ande riversa lo scioglimento delle sue nevi nelle rocce, dove l’acqua si arricchisce di minerali. Situata tra il Monte Blanco e Punta Negra, il bacino Arroyo Grande è uno dei serbatoi naturali per “Eco de los Andes”, l'acqua delle Ande di cui abbiamo già parlato in un precedente articolo. Tra le foto più suggestive scattate in questa regione, quella realizzata su una montagna sopra le nuvole. In Brasile, il Parque das Àguas nella città di São Lourenço, è conosciuta in tutto il mondo per i suoi paesaggi naturali e la sua acqua minerale e attrae ogni anno milioni di visitatori. All’interno del parco ci sono undici acque diverse, possibili grazie alle particolari caratteristiche geologiche sotterranee, costituita da strati di roccia e dalla sovrapposizione di più falde acquifere. Le foto scattate in questo territorio sono ricche di verde e di fauna, proprio per la volontà della fotografa di comunicare attraverso le immagini la purezza e la naturalità di questo territorio incontaminato.

aggiornato il 27 novembre 2013