You are here

L’aumento di acqua sulla Luna permetterà di abitare il satellite - In a Bottle

L’aumento di acqua sulla Luna permetterà di abitare il satellite

Secondo l’ultimo studio NASA la disponibilità idrica sulla Luna sta sensibilmente aumentando

MILANO – Andare sulla Luna per un vacanza o per abitarci non sarebbe più un’utopia: secondo l’ultimo studio della NASA, i meteoriti che impattano sul satellite rilasciano quantità d’acqua sufficienti per essere a disposizione di esploratori o colonizzatori. La ricerca è stata pubblicata sul magazine Nature Geoscience.

Il tema di ricerca

I ricercatori, assistiti da specialisti della John Hopkins University e della University of Maryland-Baltimore County, hanno utilizzato i dati dell'atmosfera lunare e la sonda spaziale LADEE (Lunar Atmosphere and Dust Environment Explorer) che orbita attorno alla Luna. La scienziata NASA Mehdi Benna alla CNN ha confermato la diffusione globale della risorsa acqua sulla luna.

Il territorio lunare secco

L'esistenza di acqua sulla Luna era stata già confermata da precedenti sonde lunari come Cassini e Deep Impact; tuttavia quest’ultima ricerca, legata allo studio dei meteoriti, dimostra che tale disponibilità idrica può essere separata naturalmente dal terreno. Tuttavia, rispetto alla Terra la Luna rimane un territorio molto secco: una tonnellata di terra lunare e roccia contiene solo mezzo litro di acqua. Per approfondire meglio le ultime scoperte la NASA continuerà ad analizzare il satellite con le sue sonde spaziali e spera di far mettere piede sul suolo lunare ai suoi astronauti entro il 2028.

di Michael Dones

Source: Adobe Stock

30 Aprile 2019