Estrarre Idrogeno dall’Acqua Nuovo Metodo Efficiente – In a Bottle

Estrarre idrogeno dall’acqua: scoperto un nuovo e più efficiente metodo

L’uso di un catalizzatore a strati permette di raddoppiare la quantità di idrogeno prodotta per millivolt di elettricità

MILANO – Un team internazionale di scienziati ha ideato un nuovo metodo per estrarre idrogeno dall’acqua in maniera più efficiente. La ricerca, che ha coinvolto i ricercatogli studiosi delle università di Regno Unito, Portogallo, Germania e Ungheria, è stata recentemente pubblicata su Nature Communications.

La scoperta del catalizzatore a strati

Il nuovo metodo si basa su un catalizzatore a strati che permette di raddoppiare la quantità di idrogeno prodotta per millivolt di elettricità utilizzata durante il processo. In particolare, i ricercatori hanno scoperto che gli elettrodi coperti con un catalizzatore al tellururo di molibdeno possono aumentare il volume di idrogeno gassoso prodotto nel corso dell’elettrolisi. In questo modo si può ridurre la quantità di energia necessaria per produrre un determinato quantitativo di idrogeno di circa il 50%.

L’elettrolisi: il processo chimico per dividere l’idrogeno dall’ossigeno

Il tutto si basa sull'elettrolisi, un processo che probabilmente è familiare a chiunque abbia studiato chimica al liceo. L’elettrolisi utilizza la corrente elettrica per dividere i legami tra l'idrogeno e gli atomi di ossigeno dell'acqua, rilasciando idrogeno e ossigeno gassoso. Se la corrente elettrica per il processo di elettrolisi viene generata attraverso mezzi rinnovabili - come l'energia eolica o solare - l'intero processo non rilascia carbonio aggiuntivo nell'atmosfera e non impatta sui cambiamenti climatici. L'idrogeno può, quindi, essere utilizzato come fonte di combustibile ad emissioni zero in alcune forme di trasporto come autobus e automobili o per il riscaldamento di abitazioni.

di Stefania Ghezzi

Source: Adobe Stock

15 Novembre 2019