In Inghilterra arrivano le banconote di plastica

In Inghilterra arrivano le banconote di plastica

Lo scorso 5 maggio l'Inghilterra ha detto addio alle sterline di carta. Arrivano le banconote di plastica, più resistenti e sicure

MILANO – La Gran Bretagna dice addio alle 5 sterline di carta per dare il benvenuto alle banconote in plastica. Resistenti a tutto, le nuove sterline in polipropilene – in circolazione a partire dallo scorso settembre – hanno ufficialmente sostituito le vecchie “fiver” in fibre di cotone e lino. Come riportato dal portale The Power and Motion World, a creare queste indistruttibili banconote è stata l’italianissima Officina Meccaniche Cerruti, del Gruppo Cerruti di Casale Monferrato, la stessa che dal 1992 le produce per l’Australia (la prima ad introdurre le banconote di plastica).

Resistenti e sicure

Le nuove banconote, leggermente più piccole delle classiche sterline di carta, sono più sicure e resistenti. Il polipropilene, speciale polimero con cui le banconote sono state realizzate, garantisce una maggiore resistenza allo sporco e all’acqua (si, anche ai lavaggi in lavatrice) ma, soprattutto, rende molto difficile qualsiasi tipo di contraffazione. Produrle costerà certamente di più ma i costi saranno ammortizzati dal fatto che le banconote di plastica avranno una durata due volte e mezzo superiore a quella delle banconote di carta e di questo beneficerà l’ambiente.

Sir Winston Churchill

Sulla nuova banconota l’immagine di Sir Winston Churchill accompagnata da un passaggio del suo celebre discorso in Parlamento del 13 maggio 1940: “Non ho niente da offrirvi se non sangue, fatica, lacrime e sudore”. Sul fronte, come per ogni altra banconota inglese, il volto di Sua Maestà la regina. La scelta di riprodurre sulla nuova banconota il volto di Sir Winston – come sottolineato da Mark Carney, Governatore della Banca d’Inghilterra – è dovuta al fatto che Churchill è stato “uno dei più grandi statisti di tutti i tempi, nonché unico premier al mondo a vincere il Nobel per la letteratura”.

Entro la fine del 2017 saranno messe in circolazione anche le banconote da 10 sterline, che ospiteranno il ritratto della celebre scrittrice Jane Auster. Per le 20 sterline, invece, si dovrà attendere fino al 2020. L’immagine scelta? Quella del grande pittore romantico William Turner.

di Alessandro Conte

15 maggio 2017

credits: The Power and Motion World