Riciclare diventa un gioco grazie alle nuove applicazioni – In a Bottle

Quando il riciclo diventa un gioco da ragazzi

Dal supereroe del riciclo ai cassonetti animati, ecco le app e i giochi ideati per educare i bambini ad un futuro più sano e sostenibile

MILANO - Riciclare è importante, ma per i bambini può sembrare noioso. E’ possibile educare i bambini alle buone pratiche ambientali in maniera originale e coinvolgente? Fortunatamente si: negli ultimi tempi sono state ideate applicazioni pensate ad hoc e piattaforme interattive grazie alle quali i bambini possono scoprire, divertendosi, quanto sia importante il riciclo.

Recycle City

Recycle City è una città virtuale tutta da esplorare ideata da US Environmental Protection Agency, l’agenzia americana impegnata nella protezione della salute umana e ambientale. Cliccando sulle varie zone della città, i bambini potranno scoprire come hanno fatto i cittadini a ridurre gli sprechi e a trasformare la propria città in un paradiso del riciclo. Andando avanti nel gioco, i potranno, inoltre, diventare “city manager” e lavorare per migliorare la vita degli abitanti della città virtuale più sostenibile del mondo.

Recycle Roundup

Recycle Roundup è un gioco ideato dal National Geographic Kids che insegna ai bambini cosa fare per proteggere l’ambiente e la natura che li circonda. Come? Attraverso la mascote Gus Gorilla, il supereroe del riciclo che ha il compito di riciclare i rifiuti nel cassonetto giusto.

Gro Recycling 

Lanciata dalla Gro Play, la Gro Recycling è un’applicazione dalla grafica divertente e colorata. Il suo gaming consiste nel trascinare i rifiuti nella “bocca” dei cassonetti animati e dare vita a una vera e propria “macchina per il riciclo” che, a suon di musica, dona agli oggetti riciclati una nuova vita. Attenzione a fare la scelta giusta: se si sbaglia contenitore il cassonetto si arrabbia e, con fare ribelle, sputa il rifiuto non gradito.

di Salvatore Galeone

Source: www.groplay.com

19 Febbraio 2019