In Cina esiste il paese incantato delle sculture di ghiaccio

Ogni anno la città cinese di Harbin si trasforma in una vera e propria città incantata in cui il tempo sembra fermarsi e cristallizzarsi come il ghiaccio delle sculture che la adornano in...

Ogni anno in Cina, nella città di Harbin, si tiene il Fastival Annuale del Ghiaccio e della Neve, la rassegna interamente dedicata alle sculture di ghiaccio

HARBIN – Un castello che sembra uscito da una fiaba ma che, nonostante il suo splendore, farebbe passare la voglia di abitarci persino ad una principessa. Il maniero in questione si trova nella città di Harbin, può essere osservato ogni anno da gennaio a Primavera ed è fatto interamente di ghiaccio, così  come tutte le altre sculture del Festival Annuale del Ghiaccio e della Neve. Il Festival, che si tiene ogni anno in Cina, è uno dei più importanti a livello mondiale e ogni anno vede cimentarsi oltre 15 mila persone per la realizzazione di queste opere a grandezza naturale.

UNA CITTÀ INCANTATA -  Palazzi reali, torri pendenti, sfingi egizie, giochi di luce e riflessi magici che sembrano usciti direttamente da una favola di Andersen. Per alcuni mesi all’anno Harbin si trasforma diventando un vero e proprio museo delle arti visive a cielo aperto. Per l’occasione la città si riempie di sculture gelate che spariranno con l’arrivo delle temperature più miti. Riconosciuta ormai a livello mondiale, la manifestazione anima la città cinese per alcuni mesi l’anno fino a trasformarla in una “città nella città” destinata a sciogliersi con l’arrivo del caldo. Le creazioni sono una sorta di capolavori che spaziano dal mondo dell’arte a quello della politica, dal mondo dell’architettura a quello dei personaggi famosi o a quello delle fiabe più celebri

LA STORIA -  Nato circa 50 anni fa  in Manciuria, il Festival ha avuto nel corso degli anni diversi riconoscimenti e plausi sia per la bellezza delle opere realizzate che per la suggestione evocata da una città effimera in cui tutto è costituito esclusivamente dalle forme solide dell’acqua. L’Harbin International Ice and Sculpture Snow Festival si è tenuto per la prima volta nel 1963 ma è stato interrotto per diversi anni durante la cosiddetta rivoluzione culturale per poi riprendere nel 1985. La data di apertura ufficiale è solitamente il 5 gennaio e la sua durata media è di circa un mese a seconda delle temperature che vengono registrate.

IL FESTIVAL IN CIFRE -  La città di Harbin si trova nella provincia orientale del Heilongjilang e che confina direttamente con la Siberia, ha visto l’impiego, nell’ultima edizione, di ben 15 mila persone per la realizzazione delle opere. La superficie totale occupata dalle sculture è stata di 600mila metri/quadrati e sono stati usati oltre 180mila metri cubi di ghiaccio. Il costo totale del Festival è stato di circa 19 milioni di dollari americani. Gli scultori hanno creato le loro opere  nel  parco Zhaoling impiegando il ghiaccio del fiume Songhuajiang. Durente il mese di gennaio la temperatura può scendere vertiginosamente  con picchi negativi di – 35 gradi.

aggiornato il 30 settembre 2014