L'album "Acqua di Natale" per sostenere l'AMREF in Kenya

Il celebre comico Enzo Iacchetti ha lanciato il disco "Acqua di Natale", un progetto che ha coinvolto diversi artisti con l'intento di raccogliere fondi per sostenere l'AMREF nella realizzazione...

Nel suo nuovo disco Enzo Iacchetti ha coinvolto personaggi famosi per un importante progetto di solidarietà

MILANO - “Acqua che sgorga e che la vita dà”, “Gocce di gioia, l’acqua è questa qua”, “Fresca magia, mani congiunte per raccoglierla”, “Siamo noi, che di acqua siam fatti, a spenderla”. Sono alcuni tra i più significativi passaggi di “Acqua”, la canzone scritta e cantata da Enzo Iacchetti e contenuta all’interno del disco “Acqua di Natale”, il nuovo album del comico ideato per sostenere l’AMREF (African Medical and Research Foundationnella costruzione una diga in Kenya che fornirà acqua potabile a diversi villaggi.

ALBUM NATALIZIO DI SOLIDARIETÀ - L’album è composto da 8 canzoni, per un progetto discografico che ha coinvolto importanti artisti come Mina, Roberto Vecchioni, Enrico Ruggeri, Lucio Dalla, Claudio Baglioni, l’amico Giobbe Covatta. Grazie alla tecnologia è stato possibile, addirittura, realizzare un duetto tra il volto noto di ‘Striscia la Notizia’ eGiorgio Gaber nel brano “Quando sarò capace di amare”. Negli otto brani totali vengono raccontati in modo ironico vizi e virtù dell’Italia, nell’intento di unire il Paese nello spirito del Natale e nell’impegno verso coloro che sono più sfortunati di noi.

UN BENE PER TUTTI - Il singolo “Acqua” vede l’‘Enzino nazionale’ duettare con l’amico Giobbe Covatta, impegnato sul finire della canzone in un esilarante rap sul tema dell’acqua che deve essere un bene disposizione per tutti. La canzone racconta il progetto di solidarietà dell’AMREF a cui è dedicato il disco: raccogliere i fondi necessari per sostenere l’associazione nella costruzione di una diga di terra argillosa nel distretto di Bamba, in Kenya, checonterrà acqua piovana. Essa permetterà di bere a più di 2500 persone,  che eviteranno così di fare 20 km al giorno a piedi con il loro secchio verso il pozzo più vicino.

LE ALTRE CANZONI - Nella canzone scelta per il lancio del disco, “Buon Natale”, il celebre conduttore di ‘Striscia la Notizia’ ha ricreato lo spirito di “We Are the Worldcoinvolgendo diverse voci di cantanti famosi per un brano che cerca di unire il Paese nello spirito del NataleNegli altri brani vengono cantati gli ideali ed i desideri dei giovani, i diritti dell’uomo, in particolare degli immigrati. Nel brano “Il Natale del naufrago” un immigrato africano affida a Iacchetti il compito di cantare il suo messaggio per il “Ministro” che lo ritiene un “uomo sbagliato”, mentre in “Buon anno ai diritti umani” troviamo Maria De Filippi che declama l’Articolo 1 della “Dichiarazione Universale Dei Diritti Dell’Uomo”. Ne “Il Natale del cabarettista sgangherato”, Iacchetti racconta la divertente ed al tempo stesso amara riflessione di un cabarettista che si vede surclassato dalla classe politica e dagli avvenimenti della cronaca.

AMREF PARTNER DI VALORE - Anche il Gruppo Sanpellegrino, negli anni, ha avviato una partnership importante con AMREF. Questo perché l’associazione senza fini di lucro, come il Gruppo Sanpellegrino, crede nella sostenibilità a lungo termine e non si limita a scavare il pozzo, ma ritiene essenziale lavorare l’educazione della comunità locale in modo che essa diventi autonoma in una corretta e buona gestione dell’acqua, nella manutenzione del pozzo e nell’applicazione delle norme igieniche che ne preservino la potabilità. Dal 2008 l’azienda affianca AMREF nella costruzione di alcune strutture idriche, nella divulgazione delle tecniche agricole basilari relative alla realizzazione di orti e vivai attorno ai pozzi e supportando tutte quelle attività fondamentali per creare sviluppo intorno all’acqua. Grazie al sostegno dell’azienda, impegnata da 110 anni nel valorizzare la risorsa acqua, AMREF ha costruito un pozzo a Makueni, in Kenya, educato la comunità locale a gestirlo e a non contaminare l'acqua. Il progetto idrico di AMREF  in Kenya da anni coinvolge realtà sensibili al tema della disponibilità delle risorse idriche in tutto il pianeta. Un’iniziativa realizzata anche grazie all’illustre chef Carlo Cracco, che ha contribuito al progetto devolvendo il proprio compenso per la campagna pubblicitaria di Acqua Panna. Nel corso degli anni altri pozzi sono stati costruiti a Mkuranga, in Tanzania, un pozzo di superficie è stato creato a Kitui, in Kenia, e altre due strutture idriche sono state realizzate a Makueni, uno delle quali si trova in superficie. La collaborazione del Gruppo Sanpellegrino con AMREF consiste inoltre nell’educare la comunità locale all'igiene e alla protezione dell'acqua realizzando corsi di formazione igienico-sanitaria.