Consumo di acqua: la top ten dei Paesi utilizzatori alt_tag

Consumo di acqua: la top ten dei Paesi utilizzatori

Consumo di acqua, ecco la top ten dei Paesi con la più alta impronta idrica secondo il report del National Water Footprint Accounts

MILANO – Il consumo di acqua è in aumento in tutto il mondo. L'impulso è dovuto principalmente a tre motivi, uno dei quali se non altro paradossale: crescita della popolazione globale; urbanizzazione; miglioramento della qualità della vita. Secondo il report pubblicato dal National Water Footprint Accounts questa è la top ten dei Paesi che  nel mondo utilizzano più acqua:

  • Cina: 1,5 miliardi di persone, 362 miliardi di litri di acqua all'anno
  • Stati Uniti: 300 milioni di persone, 216 miliardi di litri
  • Brasile: 175 milioni di persone, 95 miliardi di litri
  • Russia: 143 milioni di persone, 71 miliardi di litri
  • Messico: 100 milioni di persone, 53 miliardi di litri
  • India: 1,1 miliardi di persone, 30 miliardi di litri
  • Inghilterra: 60 milioni di persone, 20 miliardi di litri
  • Francia: 60 milioni di persone, 20 miliardi di litri
  • Canada: 33 milioni di persone, 19 miliardi di litri
  • Australia: 20 milioni di persone, 12 miliardi di litri

Orientarsi all’uso consapevole dell’acqua

Klaus Reichardt, CEO e fondatore di Waterless Co. Inc ha afferamto: “Le statistiche indicano quanta acqua utilizza ogni Paese per tutti i suoi usi: domestici, industriali, agricoli. Non occorre dimenticare che la raccolta, lo stoccaggio, il trattamento e la consegna dell’acqua significa più energia necessaria per questi Paesi. E allo stato attuale il carbone resta il principale modo per produrre energia elettrica nel mondo. Va da sé che essere attenti all’uso consapevole dell’acqua permette di impattare meno sulle emissioni di gas e sul sistema alimentare mondiale”.

di Alessandro Michielli

16 novembre 2016