EGU Leonardo Conference 2012 - Hydrology and Society

EGU Leonardo Conference 2012 - Hydrology and Society, il ciclo di conferenze annuali sul tema del ciclo idrologico, arriva a Torino dal 14 al 16 novembre per puntare i riflettori su una...

Al via a Torino un ciclo di conferenze per dibattere di tematiche legate al ciclo idrologico

TORINO - A Torino, il prossimo 14-16 novembre, si terrà EGU Leonardo Conference 2012 – Hydrology and Society, un ciclo di conferenze che si svolge ogni anno a livello europeo per dibattere tematiche legate al ciclo idrologico. Questa edizione avrà come focus quello di analizzare e superare le problematiche legate alla risorsa acqua rivolgendosi non soltanto ad idrologi ed esperti in materia ma coinvolgendo diversi settori della società, da quella politica a quella scientifica al cittadino comune. Le pressioni esercitate sulle risorse idriche a causa dall'aumento della popolazione e della domanda di energia in continua crescita esponenziale,  sono le due questioni chiave che saranno il cuore della conferenza; in terza battuta ci si occuperà inoltre di analizzare i contenuti scientifici presentati dagli eseprti al fine di favorire lo sviluppo di politiche efficaci a livello nazionale e globale a tutela del patrimonio idrico.

SCENARIO IDROLOGICO - All'inizio del terzo millennio, la pressione demografica e i relativi cambiamenti climatici stanno andando ad acuire la crisi idrica in diverse regioni del mondo, dove penuria d'acqua dolce e inquinamento stanno causando gravi problemi per le società e gli ecosistemi. Nel frattempo, la presenza crescente di catastrofi naturali quali inondazioni o siccità provano le popolazioni e necessitano sempre più interventi d’emergenza. A ciò si aggiungono la pressione demografica dei paesi in via di sviluppo e il conseguente costante aumento della domanda energetica delle nuove economie in crescita che vanno ad aprire nuove sfide e nuovi scenari riguardanti la gestione delle risorse. L’idrologia è quindi destinata a diventare un tema sempre più caldo al quale si dovranno trovare soluzioni che vadano ad integrarsi con i responsabili politici e con gli scienziati: una sempre maggior consapevolezza dello stretto legame e della forte interazione tra idrologia e società deve essere alla base di questo tipo di riflessioni.

PERCORSI DI RICERCA - Da un lavoro di tipo sinergico tra scienza, politica e settore economico-sociale sarà possibile tracciare un percorso strutturale e funzionale che abbia come obiettivo quello di affrontare con gli strumenti necessari un problema che riguarda l’intera popolazione mondiale. Questi percorsi di ricerca dovranno andare a coinvolgere le interazioni uomo-acqua-ecosistema e le implicazioni economiche delle produzioni legate all'acqua, soprattutto quelle volte a sviluppare e sostenere la domanda di cibo da aree con forte pressione demografica. Per aiutare la società ad affrontare queste sfide e a sviluppare politiche adeguate e piani di gestione, previsioni affidabili della risposta del ciclo dell'acqua a grandi cambiamenti naturali e indotte dall'uomo sono necessarie iniziative scientifiche di livello internazionale che tengano conto di una quadro di emergenza di ampio raggio. La conferenza mira quindi a riunire scienziati, membri di istituzioni governative e professionisti si occupano dell'impatto dei processi idrologici su diversi aspetti e indaghi come l’idrologia possa soddisfare bisogni sociali attuali e futuri.

TEMI SPECIFICI - Nello specifico i temi trattati saranno legati alla pressione idrologia e della popolazione in un contesto di cambiamento globale (impatto della società e dell’uomo sui bacini idrologici, acqua e commercio nell’agricoltura dei paesi emergenti, acqua e sicurezza ambientale, desertificazione, sviluppo sostenibile), idrologia e opportunità politiche legate all’acqua (implementazione dei protocolli internazionali e legislazione ambientale, politiche a sostegno di agricoltura e commercio, UE e programmi internazionali sulla ricerca idrologica), idrologia e alimentazione per uno sviluppo sostenibile dell'ambiente (gestione delle acque e conflitti correlati, energia idroelettrica e relative politiche di efficienza, implicazioni climatiche nella produzione di energia, problemi energetici legati all'acqua di mare, paesi sviluppati ed emergenti che vedono l’acqua come elemento di integrazione per le energie rinnovabili).

29 ottobre 2012