You are here

Tornano Ecomondo e Key Energy

Dal 6 al 9 novembre la Fiera di Rimini ospiterà la XXII edizione di Ecomondo e la XII edizione di Key Energy, gli eventi dedicati all’economia green e a tutte le sue sfaccettature

MILANO – Si rinnova l’appuntamento con Ecomondo e Key Energy, i due eventi di riferimento dedicati all’economia green, che Italian Exhibition Group organizza dal 6 al 9 novembre alla fiera di Rimini. Ventiduesima edizione per Ecomondo e dodicesima per Key Energy, il primo dedicato all’economia circolare in tutte le sue sfaccettature e il secondo, invece, catalizzatore di business per i settori delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica.

L’esposizione

Anche quest’anno ci sarà l’area espositiva, che si svilupperà su 129.000 metri quadrati di padiglioni e ospiterà oltre 1.300 imprese e oltre 90.000 buyer qualificati, e quella invece convegnistica, grazie alla quale sarà possibile essere aggiornati con oltre 200 tra seminari e incontri dedicati sui più stringenti temi di attualità, quali normative italiane ed europee, case history e buone pratiche, con un focus sulla Strategia Energetica Nazionale.

Il tutto sotto la supervisione di comitati scientifici di alto livello, presieduti dal Prof. Fabio Fava (Ecomondo) e dall’Ing. Gianni Silvestrini (Key Energy), che accompagneranno la platea di partecipanti ai convegni, stimata in oltre 20.000 addetti al settore, in un percorso tra le tendenze nei vari settori industriali, compresi eventi strategici sul marine litter, sulle bonifiche dei siti industriali e sulla rigenerazione dei territori, il recupero e la valorizzazione dei rifiuti, la filiera della bioeconomia, delle energie rinnovabili e dell’efficientamento energetico, passando dalla rigenerazione urbana e dalle smart cities, con un orizzonte ormai imprescindibile, l’Ecodesign, ovvero, la riprogettazione in chiave eco dei sistemi produttivi, sociali ed economici.

Gli Stati Generali della Green Economy

Ecomondo si aprirà con gli Stati Generali della Green Economy, promossi dal Consiglio generale della Green Economy, e si conferma anche quest’anno come evento leader sul ciclo completo del rifiuto, con focus sulla bioeconomia, new material, bioraffinerie, biometano ed ecodesign; andrà a indagare anche in che modo il modello dell’economia circolare si attua nelle filiere packaging, tessile-moda, edilizia e automotive.

Un tema dibattuto sarà anche quello della plastica, così come quello della gestione e valorizzazione della risorsa acqua, con il Global Water Expo, e cresce lo spazio dedicato alla bonifica dei suoli e dei sedimenti e quello dedicato alla riqualificazione dei siti e delle aree portuali.

L’attenzione alle rinnovabili

Key Energy sarà una sorta di fiera delle rinnovabili, declinata in Key Solar e Key Storage, con una forte attenzione a solare e accumulo e il contributo tecnico-scientifico di Federazione ANIE e Italia Solare, Key Efficiency, che darà spazio a tecnologie, sistemi e soluzioni per un uso intelligente delle risorse, grazie anche all’apporto di ENEA, e Key Wind, che con il supporto di ANEV, vedrà protagonisti i principali operatori e produttori di tecnologie per impianti eolici di grande, media e piccola taglia, onshore e off-shore, e tutte le aziende della filiera eolica.

La città del futuro

La Città Sostenibile, invece, è un progetto speciale rivolto alle pubbliche amministrazioni, ai tecnici e alle imprese dei servizi che si occupano di pianificazione e realizzazione delle smart cities.

I visitatori avranno la possibilità di muoversi all’interno di un percorso attraverso l’innovazione urbana, la mobilità, la digital innovation, con focus sul trasporto pubblico a zero emissioni, la rigenerazione urbana, il car e bike sharing e il fleet management.

di Salvatore Galeone

5 novembre 2018