Incontro con Andrea Biavardi

In esclusiva per In a bottle Andrea Biavardi, direttore di Airone, For Men, Natural Style e In Viaggio, racconta la sua personale esperienza nel mondo del giornalismo. Dagli inizi all'ombra di...

Un’intervista ad ampio raggio al direttore di punta di Cairo Editore per conoscere meglio la persona e il professionista

MILANO – Spirito forte, amante delle provocazioni, professionista di successo. Ecco chi è Andrea Biavardi, giornalista, opinion maker  e direttore di quattro riviste cult del Gruppo Cairo come Airone, For Men, Natural Style e In Viaggio. Nel corso della lunga e interessante intervista concessa in esclusiva alla nostra testata, Andrea Biavardi ci ha raccontato gli inizi professionali e gli interessi personali che esprime nelle quattro testate che dirige, dal benessere all’ambiente passando per gli stili di vita e le tendenze.

Autore di libri pungenti, come “Fuori dal coro” e “Sbuccia il maschio” in cui descrive in modo dissacrante prima il suo rapporto con il nostro Paese poi la condizione del maschio contemporaneo, Andrea Biavardi ha preso subito la strada del giornalismo, crescendo alle spalle di un mostro sacro come Indro Montanelli.

Dopo un’esperienza forte nel Corno d’Africa, negli anni più duri che ha vissuto quella zona, Biavardi ha intrapreso numerose sfida in molti giornali, fino a trovare la sua dimensione nella famiglia Cairo, con cui ha dato vita, negli anni, a tante testate di successo. Airone, Form Men, Natural Style e In Viaggio raccontano diversi aspetti della vita di tutti i giorni, dal benessere fisico al vivere naturale.

Giornalista di successo ma anche esperto di tendenze e stili di vita: Biavardi si è soffermato anche sul cambiamento della condizione dell’uomo e della donna, soprattutto dal punto di vista lavorativo. Un bilanciamento tra vita lavorativa e vita privata che deve andare a vantaggio della persona e della produttività: ecco il punto di vista  di Andrea Biavardi su questo tema delicato.

Per vedere l'intervista video completa clicca qui

1 giugno 2012