Eliminare tossine con la terapia idrica giapponese

Eliminare tossine con la terapia idrica giapponese

Scopri la terapia idrica giapponese: ecco come eliminare tossine e a perdere peso consumando il giusto quantitativo di acqua ogni giorno

MILANO – In Giappone le persone praticano una terapia idrica che aiuta a perdere peso e, se eseguita in modo metodico, aiuta a combattere vari problemi di salute.

L’obiettivo di questa terapia è quello di consumare quotidianamente un giusto quantitativo d’acqua. È quanto emerge dal portale Smart Cooky.

La terapia idrica giapponese

La maggior parte dei disturbi è dovuto proprio a uno stomaco debole, che la terapia giapponese aiuta a pulire e inoltre migliora il sistema digestivo.

La medicina tradizionale giapponese consiglia di bere acqua appena svegli al mattino, le prime ore del mattino sono considerate “ore d'oro”.

L'acqua non solo aiuta nella perdita di peso e migliora il sistema digestivo, ma può  anche essere utile per tanti altri problemi di salute.

I punti da seguire

1.         Durante le prime ore del mattino fa bene bere quattro o sei bicchieri d'acqua, ognuno di 160-200 millilitri, a stomaco vuoto. L'acqua dovrebbe essere consumata a temperatura ambiente o tiepida e si può aggiungere anche del succo di limone fresco.

2.         Dopo aver bevuto acqua, evitare di mangiare o bere qualcosa per almeno 45 minuti, dopo di che potete continuare con la vostra routine quotidiana.

3.         Dopo ogni pasto del giorno, non mangiare o bere qualcosa per almeno due ore.

4.         I soggetti anziani, coloro che soffrono di gravi condizioni di salute, ma anche le persone che hanno  appena iniziato la terapia devono iniziare la terapia con un bicchiere d'acqua ogni giorno e aumentare gradualmente il numero di bicchieri.

5.         Se si ha difficoltà  a bere quattro i bicchieri d'acqua in una sola volta, aspettare un paio di minuti tra un bicchiere d'acqua e l’altro, in modo da dare allo stomaco una pausa.

I vantaggi derivanti da questa terapia sono la perdita di peso, il miglioramento del sistema digestivo e la riduzione di stress.

di Salvatore Galeone

4 ottobre 2017

credits: Fotolia