Diamonds Thudufushi: il miglior Water Resort del mondo

Il miglior Water Resort del mondo sorge nell’Oceano indiano

Si chiama Diamonds Thudufushi ed è una vera e propria oasi di comfort su un'isola delle Maldive, che ha conquistato il prestigioso premio ai World Luxury Hotel Awards

MILANO – Diamonds Thudufushi sorge nell’incontaminato atollo di Ari Nord, in un’isola che sembra nascere dalle acque cristalline dell’oceano Indiano, tra spiagge candide di sabbia coralline e vegetazione tropicale, protette da una barriera che ospita infinite specie di creature marine. Un luogo incantato, lontano dai ritmi frenetici e dalla confusione della vita quotidiana, dove vivere una vera esperienza maldiviana, fatta di sorrisi, ospitalità e contatto con la natura, lasciando scivolare lontano le preoccupazioni, tra il caldo abbraccio del sole e il suono delle onde, dove ci si sente a casa e in cui si desidera sempre ritornare. A tutto questo aggiungete il riconoscimento di Luxury Water Villa Resort 2016 (Global Winner) alla World Luxury Hotel Awards Ceremony

Il sogno maldiviano

Per realizzare il proprio sogno maldiviano, i clienti possono scegliere come “casa” un Beach Bungalow sulla spiaggia, circondato dalla lussureggiante vegetazione, o una più elegante Water Villa, sospesa su un giardino di coralli. Soluzioni dal fascino differente: i Beach Bungalow, luminosi e caratterizzati da uno stile lineare e funzionale che non trascura la cura per dettagli, sono pensati per chi vuole vivere una vacanza a pieno contatto con la natura e il mare; le Water Villas, dal look total white al tempo stesso semplice e raffinato, sono dedicate a chi opta per una soluzione più esclusiva e in grado di garantire la massima privacy. 

Il Diamonds Thudufushi

Al servizio, impeccabile senza essere formale, l’eccellenza dell’offerta all inclusive unisce l’arte culinaria dell’executive chef Giacomo Gaspari, che propone ogni giorno piatti diversi e sorprendenti, frutto della cucina naturale e di materie prime di qualità. Innovativo nel dualismo creatività degli ingredienti ed estetica degli elementi, lo chef coinvolge gli ospiti in un’esperienza unica, grazie a un’alchimia di cucina mediterranea, tecnica orientale e scienza dell’alimentazione: nascono così piatti raffinati che non perdono di vista il valore della semplicità e che spaziano dall’Italia all’Asia passando per le Maldive. 

L’OverWater Restaurant, collegato all’isola da un lungo pontile e immerso in un silenzio rotto solo dal rumore del vento e del mare, è la location perfetta per una cena romantica, preceduta da un aperitivo al tramonto sull’ampia terrazza, strategicamente rivolta a ovest, verso lo spettacolare tramonto tropicale. E, per un’indimenticabile serata a due, da non perdere la cena di coppia sulla spiaggia, servita ad un tavolo a pochi passi dall’acqua, illuminato dalle candele e riparato da un gazebo bianco, con i piedi nella sabbia.

Cena sotto le stelle

Punta di diamante della ristorazione è “Dining with the stars”, l’iniziativa che si avvia verso la terza edizione e che porta gli star chef dei Jre – Jeunes restaurateurs d’Europe –  ai fornelli. Ogni settimana, da gennaio ad aprile, uno dei giovani talenti europei, oltre a firmare i menu che deliziano gli ospiti con piatti “d’autore”, dà vita ad un’esclusiva cena gourmet. I veri foodies infine non possono perdere l’occasione di partecipare alle cooking class, dove gli chef Jre svelano ricette e segreti della propria cucina

di Salvatore Galeone

18 novembre 2016