Hubbub presenta la prima barca di plastica riciclata

Hubbub presenta la prima barca di plastica riciclata

Hubbub, l'associazione di beneficienza, ha realizzato una barca in plastica riciclata per viaggi di pesca intorno alle Docklands di Londra

MILANO – Hubbub, associazione di beneficienza britannica, ha presentato nei giorni scorsi il progetto Poly-Mer, un’iniziativa che punta a ripulire le acque londinesi e allo stesso tempo creare imbarcazioni ecosostenibili.

Per il momento è nata una sola barca, costruita per il 99% di plastica, ma l’obiettivo è quello di creare un’intera flotta.

Grazie alle competenze e alla risorse investite da un vasto numero di organizzazioni del Regno Unito il progetto è destinato ad incrementare la propria portata.

Molto importante per la raccolta delle risorse necessarie per la creazione del veicolo sono stati anche l’evento London Ride e il supporto di Buxton Water.

Da dove nasce l’imbarcazione

La sfida di trasformare bottiglie di plastica in una barca che possa trasportare dodici persone è stata affidata a Mark Edwards che costruì la Royal Barge Gloriana.

Per due mesi il costruttore ha trasformato la darsena di Richmond, solitamente utilizzata per le barche di legno, in un vero e proprio laboratorio a cielo aperto.

Per l’occasione Mark ha utilizzato un motore solare elettrico.

Il progetto 

L’iniziativa Poly-Mer non nasce al solo scopo di insegnare come riciclare, ma l’obiettivo principale è quello di solcare le acque del Tamigi con una vera e propria flotta in grado preservare l’ambiente.

Dietro a questo progetto troviamo anche il Canary Wharf College, che in questo modo vuole coinvolgere i propri studenti in attività educative che possano valorizzare la natura.

Un altro messaggio importante che Hubbub e il college vogliono trasmettere è il valore di un prodotto come la plastica e l’infinità di oggetti che può riuscire a realizzare. 

di Alessandro Conte

28 novembre 2017