I tanti pregi (poco conosciuti) della plastica

Sebbene molti siano i detrattori della plastica, giudicata un materiale inquinante e poco eco-sostenibile, un rapporto europeo rileva i vantaggi e i pregi derivanti dal suo utilizzo. Dai trasporti alle abitazioni fino alla navigazione internet a banda larga, tanti sono gli usi che rendono la plastica un materiale utile e irrinunciabile...

PlasticsEurope ha analizzato l’altra faccia della plastica, una materia prima utile e sostenibile

MILANO - PlasticsEurope,  portavoce ufficiale dei produttori europei di materie plastiche con sede a Bruxelles e rappresentanze in tutti i 27 Stati membri dell’Unione europea, ha analizzato come e in che modo la plastica diventa una risorsa sostenibile che contribuisce a preservare in modo efficiente alla preservazione delle risorse, alla protezione del clima e a migliorare la qualità della vita. Dall’uso domestico ai trasporti, tanti sono gli aspetti positivi derivanti dall’impiego di questo materiale, a volte anche poco conosciuti.

MENO PETROLIO - Secondo quanto riportato da PlasticsEurope, la produzione di materie plastiche consuma solo una piccola quantità di materie prime. Per quanto riguarda l’impiego di petrolio nella sua realizzazione, il settore utilizza solo il 4% della produzione totale di petrolio e gas in Europa. I vantaggi sono indubbi: riscaldamento e carburante utilizzano quasi il 90% del petrolio, un impiego esclusivo e a breve termine. I prodotti di plastica invece hanno lunga durata, sono resistenti all’usura e continuano ad essere utili alla fine del loro ciclo di vita attraverso il riciclo o il recupero energetico.

I TRASPORTI - Anche nel settore dei trasporti, la plastica svolge un ruolo importante. Grazie all’impiego di plastiche leggere e con elevate prestazioni, le vetture sono più leggere e sicure sia nella carrozzeria che nel motore. Il trasporto di merci imballate è un’altra area in cui la plastica gioca una funzione primaria nel ridurre l’impatto ambientale. Secondo PlasticsEurope, rispetto ad altri materiali, la plastica è fino all’85% più leggera, un fattore che riduce significativamente i consumi delle automobili, dei veicoli commerciali, dei treni, dei bus e degli aerei. Un’auto che pesa 100 kg in meno consuma fino a 0,6 litri in meno per ogni 100 km.

USO DOMESTICO - Le case, dopo i trasporti, rappresentano il secondo grande consumatore di energia. La plastica, eccellente come isolante e sigillante, contribuisce enormemente a migliorare il rendimento energetico e ridurre così le dannose emissioni di CO2. La plastica offre soluzioni innovative, pertinenti e affidabili per edifici confortevoli ad elevato rendimento energetico, efficaci tanto in climi freddi quanto in climi caldi e adattabili alle diverse tradizioni architettoniche. Inoltre, l’energia intrinseca dei prodotti in plastica può essere riutilizzata per il riciclo o destinata alla produzione di calore negli impianti di cogenerazione.

APPLICAZIONI MODERNE - Moltissime applicazioni moderne nei settori più disparati sarebbero di difficile realizzazione senza la plastica. La sua versatilità ne fa un materiale unico che permette innovazioni rivoluzionarie in ogni campo della nostra vita. A giovarne è stato anche Internet: la navigazione sarebbe impossibile senza la plastica, che riveste i cavi della banda larga ultraveloce.

OBIETTIVI UE - I Capi di Stato dell’UE hanno adottato obiettivi vincolanti che prevedono l’uso del 20% di energia rinnovabile da qui al 2020. Le materie plastiche daranno un contributo decisivo al raggiungimento di tali obiettivi. Infatti la plastica è indispensabile per la produzione di celle fotovoltaiche, pannelli solari e turbine a vento, è resistente alle intemperie, di lunga durata e risponde ai più rigorosi standard di sicurezza.

aggiornato il 2 dicembre 2013