You are here

Nestlé Waters e la “maratona del riciclo” in Europa - In a Bottle

Nestlé Waters e la “maratona del riciclo” in Europa

In collaborazione con le istituzioni locali, alcuni brand di acqua minerale del Gruppo hanno incoraggiato i maratoneti di Londra, Parigi e Milano a bere acqua e riciclare le bottiglie usate

MILANO – Sostenere il riciclo tra cittadini e maratoneti, favorendo l’economia circolare. Quest'anno il brand inglese Buxton, il francese Vittel e l’italiano Levissima hanno dato vita a diverse iniziative volte ad aiutare gli atleti a migliorare l'assunzione di acqua, ridurre i rifiuti stradali e promuovere il recupero delle materie prime. Le attività rientrano nell’impegno di Nestlé Waters  che ambisce a rendere, entro il 2025, il 100% degli imballaggi riciclabili o riutilizzabili.

I maratoneti a Londra

Nel corso della Virgin Money London Marathon tenutasi il 26 aprile, il brand di acqua minerale Buxton ha incoraggiato gli atleti a bere acqua contenuta nelle nuove bottiglie realizzate con il 50% di plastica riciclata. Durante la gara e al suo termine, i partecipanti hanno raccolto le bottiglie vuote e le hanno gettate in appositi contenitori posti lungo il percorso presso i quartieri della città di Tower Hamlets, Greenwich, Southwark e Canary Wharf. "Volevamo promuovere le migliori pratiche sostenibili e sottolineare l'importanza del riciclo - ha affermato Warren Plaskett, responsabile marketing di Nestlé Waters - Ci impegniamo ad aumentare la quantità di materiali riciclati e a collaborare con i partner industriali per migliorare i tassi di riciclo nazionali".

La Maratona di Parigi

Alla Paris Schneider Electric Marathon dello scorso 14 aprile, Vittel ha voluto placare la sete dei maratoneti distribuendo lungo il percorso circa 600.000 bottiglie d'acqua minerale gratuite. Queste ultime, essendo riciclabili al 100% e rappresentando una risorsa nel momento in cui vengono raccolte e riciclate, hanno spinto il brand, in collaborazione con gli organizzatori della maratona, ad unire le forze per predisporre un piano d’azione volto a aumentare i punti di raccolta delle bottiglie usate. Infatti, lungo tutto il tragitto della competizione sono stati installati oltre 540 contenitori di facile identificazione e sono state schierate diverse risorse dedite alla raccolta dei rifiuti al termine della gara, con particolare attenzione alle aree boschive e sensibili.

Riciclo e riqualificazione urbana a Milano

Durante la Generali Milano Marathon dell'8 aprile, Levissima ha collaborato con il Comune di Milano e AMSA, società del gruppo A2A, per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza del riciclo, sfruttando anche il potere virale dei social media. Il brand, inoltre, ha fatto sentire il proprio sostegno ai Runners presidiando la stazione della metropolitana di San Babila con un Take Over che incoraggiava i corridori a smaltire correttamente le bottiglie di plastica usate prima, durante e dopo la gara. Queste ultime – insieme ad altri materiali riciclati e sostenibili come il legno – saranno in parte riutilizzati per la riqualifica delle stazioni del Percorso Vita all’interno del Parco Sempione. Inoltre, Levissima ha deciso anche di affiancare il Comune di Milano nel restauro della Porta Monumentale dell’Arena Civica, luogo simbolo dell’atletica cittadina.

di Prisca Peroni

Source:

5 Luglio 2019