You are here

In orbita un nuovo satellite Sentinel-3A per studiare la Terra alt_tag

In orbita un nuovo satellite Sentinel-3A per studiare la Terra

Il satellite Sentinel-3A, parte integrante del vasto programma europeo Copernicus, è stato lanciato dal Cosmodromo di Pleseck in Russia

MILANO – È in orbita il nuovo paladino degli oceani, il satellite Sentinel-3A, parte integrante del vasto programma europeo Copernicus. Realizzato da Thales Alenia Space, joint venture tra Thales 67% e Finmeccanica 33%, per conto dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa), Sentinel-3A è stato lanciato con nei giorni scorsi dal Cosmodromo di Pleseck in Russia, con un lanciatore Rokot, ed va così ad arricchire la costellazione europea di satelliti per l'osservazione dell'ambiente terrestre. Il satellite Sentinel-3A fornirà la copertura sistematica di tutta la terra e delle aree oceaniche. I dati raccolti dal satellite contribuiranno a migliorare le previsioni sui cambiamenti degli oceani e dell'atmosfera.

Il compito di Sentinel 3-A

Sentinel 3-A aiuterà, inoltre, a comprendere meglio la condizione di salute dei nostri oceani, a gestire l'industria ittica, l'agricoltura, la selvicoltura, la biodiversità, le risorse idriche, la salute pubblica, la produzione di cibo e la nostra sicurezza, nonché a monitorare, in modo puntuale, anche i cambiamenti dei livelli del mare e lo scioglimento dei ghiacci del Mar Artico. Il lancio di Sentinel-3A segue quello del satellite Sentinel-1A lanciato il 3 aprile 2014. La continuità dei dati sarà garantita dagli altri satelliti delle due famiglie, Sentinel-1B/C/D e Sentinel-3B/C/D, tutti progettati da Thales Alenia Space in qualità di prime contractor.

Il programma Copernicus

Il Programma Europeo di osservazione della terra Copernicus, Programma User Driven precedentemente conosciuto come GMES (Global Monitoring for Environment and Security), è un insieme complesso di sistemi che raccoglie informazioni da molteplici fonti, ossia satelliti di osservazione della Terra e sensori di terra, di mare ed aviotrasportati. Integra ed elabora tutte queste informazioni, fornendo agli utenti, istituzionali ed afferenti al comparto industria, informazioni affidabili e aggiornate attraverso una serie di servizi che attengono all'ambiente, al territorio ed alla sicurezza. Copernicus ha tra i suoi obiettivi anche quello di garantire all’Europa una sostanziale indipendenza nel rilevamento e nella gestione dei dati sullo stato di salute del pianeta, supportando le necessità delle politiche pubbliche europee attraverso la fornitura di servizi precisi ed affidabili. I servizi si dividono in sei aree tematiche: il suolo, il mare, l'atmosfera, i cambiamenti climatici, la gestione delle emergenze e la sicurezza.

di Alessandro Michielli