Zero Waste Scotland: il rugby in campo per il riciclo

Zero Waste Scotland: il rugby in campo per il riciclo

Il rugbista Stuart Hogg appassionato di sostenibilità ambientale, ha invitato il pubblico ad aderire a Zero Waste Scotland, la settimana del riciclo

MILANO – Il rugbista Stuart Hogg dei Glasgow Warriors, appassionato di sostenibilità ambientale,  ha collaborato con Zero Waste Scotland con l’obiettivo di invitare il pubblico ad aderire alla settimana del riciclo.

Questa è la campagna annuale a livello nazionale che parte da oggi (25 settembre) e terminerà il 1° ottobre.

Le basse percentuali di riciclo in Scozia

Zero Waste Scotland incoraggia persone e famiglie a sviluppare sensibilità verso le tematiche ambientali.

In Scozia il 60 % dei rifiuti domestici finisce in discarica invece di essere riciclato, per cui l’iniziativa appare fondamentale per promuovere i diversi modi in cui ogni persona può dare il suo contributo.

Hogg, ambasciatore della settimana del riciclaggio, ha dichiarato che essere coinvolti in questa esperienza è fortemente educativo e inoltre dopo aver scoperto le base percentuali di riciclo in Scozia, è ancora più motivato a incrementare il riciclo.

Obiettivi ambiziosi

Il Segretario del Gabinetto per l'Ambiente, Roseanna Cunningham, ha dichiarato: “Riciclando di più possiamo aiutare a proteggere il nostro ambiente e alleviare la pressione sulle scarse materie prime”.

Inoltre aggiunge che la Scozia ha un obiettivo ambizioso per ridurre i rifiuti, ossia non avere più del 5 % dei rifiuti destinati alla discarica entro il 20 gennaio, mentre  il 70% dei rifiuti deve essere riciclato per il riutilizzo entro il 2025.

di Valentina Izzo

25 settembre 2017

credits: Zerowasterscotland.org.uk