You are here

Idratazione ciclisti: 4 errori da non commettere – In a Bottle

Idratazione, 4 errori che un ciclista non deve commettere

Con l'inizio del mese di maggio comincia la stagione delle corse all’aria aperta. Ecco 4 falsi miti da sfatare legati all’idratazione per chi corre su due ruote

MILANO -  I ciclisti, come tutti gli atleti, hanno bisogno di bere molti liquidi. Al di là di questo principio di base, esistono diverse correnti di pensiero che disorientano ciclisti amatoriali e professionisti. La testata Bicycling ha raccolto le ultime ricerche sul tema e ascoltato l’esperta di nutrizione sportiva Monique Ryan, autrice del libro “Sports Nutrition for Endurance Athletes”, per fare maggior chiarezza e smascherare alcuni falsi miti legati all’idratazione per i corridori su due ruote.

Controllare quanto si suda

Per anni ai ciclisti è stato detto di bere durante la corsa in modo da non variare il loro peso corporeo. In realtà il corpo non può assorbire i fluidi con la stessa velocità con cui li perde. Durante una lunga gara occorre, quindi, reintegrare circa il 75 percento del sudore perso. "Per fare ciò, è necessario sapere quanta acqua si perde sudando ", afferma la nutrizionista Ryan.  E’ indispensabile, quindi, pesarsi prima e dopo una breve corsa.

Bere il giusto

Secondo molti, bere molto prima di una corsa farà avvertire meno il senso di sete durante l’attività fisica. In realtà non funziona così: occorre sorseggiare mezzo litro d’acqua ogni ora o due prima di salire in sella. Ciò permette al proprio corpo di assorbire ciò di cui ha bisogno ed eliminare ciò che non serve. Inoltre, mentre si pedala è preferibile bere 20 cl d’acqua (da due a tre sorsi) ogni 15/20 minuti.

Ok proteine, ma non troppe

Inizialmente i carboidrati erano ritenuti gli elementi costitutivi essenziali per una bevanda sportiva. Col tempo le proteine ​​si sono fatte strada grazie a studi che mostravano come le miscele di carboidrati e proteine migliorassero la resistenza ed il flusso sanguigno. Una recente ricerca condotta su 10 ciclisti ha smentito tale tesi. "Se durante una lunga corsa si ha la possibilità di mangiare qualcosa, allora non sarà necessario avere proteine anche all’interno della propria bevanda”, afferma Ryan.

Bere ogni giorno il giusto

Si è soliti pensare che occorra bere acqua o bevande con integratori durante ogni corsa per non andare incontro agli effetti negativi della disidratazione. "La priorità principale di uno sportivo dovrebbe essere quella di bere la giusta quantità di acqua ogni giorno", afferma Ryan. "Se ci si idrata regolarmente, non ci si dovrà preoccupare di disidratarsi durante una corsa ". Seguire il vecchio consiglio di bere otto bicchieri al giorno risulta sempre una buona soluzione.

di Salvatore Galeone

Source: Adobe Stock

3 Maggio 2019