You are here

Come si comporta l'acqua intorno al DNA

Come si comporta l'acqua intorno al DNA

Una ricerca della Cornell University ha osservato il comportamento dell'acqua intorno al DNA che forma una super struttura unica e duratura

MILANO - I ricercatori della Cornell University negli Stati Uniti hanno osservato che l'acqua forma una super-struttura unica e duratura attorno all'elica doppia del DNA, stabilizzando la conformazione molecolare, mediando la sua funzionalità e interazione con importanti intermediari di informazioni come RNA polimerasi.

La struttura dell’acqua

Il biochimico Poul Petersen, che ha coordinato lo studio pubblicato sulla rivista Central Science spiega che "non basta considerare l'acqua da sola: bisogna capire come si pone rispetto agli altri elementi e come interagisce. In biologia, soprattutto, bisogna capire come si comporta intorno a materiali come le proteine e il DNA". L'acqua influisce sulla struttura e sulla funzione del DNA, il suo comportamento era già stato esaminato in passato. Alcuni studi avevano già mostrato un ampio spettro di comportamenti che può assumere in corrispondenza del solco minore del DNA, ovvero la regione in cui si avvicinano i due montanti della doppia elica formati da un'alternanza di molecole di zucchero e fosfato.

La tecnica di spettroscopia

Il team della Cornell University, per osservare il comportamento dell’acqua intorno a proteine e DNA, ha utilizzato una tecnica di spettroscopia sviluppata nel 2015, che usa un raggio di luce visibile e un raggio a infrarossi per colpire il campione da analizzare. Si è così riusciti ad osservare per la prima volta la super-struttura di acqua che circonda una molecola biologica assumendo la stessa struttura chirale, cioè non sovrapponibile alla sua immagine speculare

di Valentina Izzo

29 giugno 2017

credits: Fotolia