Il fiore di loto, la pianta acquatica simbolo della purezza

Il fiore di loto, la pianta acquatica simbolo della purezza

Scopriamo a quale simbologia è associato questo particolare fiore dalla storia millenaria presente in natura

MILANO – “Sono un fiore di loto cresciuto in acqua”. Così Kamala D. Harris, vicepresidente degli USA, si racconta nell’autobiografia “Le nostre verità”. Si legge infatti nel libro: “Il mio nome si pronuncia ‘comma-la’. Significa ‘fiore di loto’, che è un simbolo importante nella cultura indiana. Il loto cresce sott’acqua e il suo fiore fuoriesce dalla superficie quando le radici sono ben piantate nel fondale del fiume.” La metafora è usata dalla nuova vicepresidente americana per indicare i saldi valori e principi che l’hanno contraddistinta fino ad arrivare a ricoprire il prestigioso ruolo a cui l'ha chiamata Joe Biden. Scopriamo meglio la simbologia legata al fiore di loto.

Le caratteristiche in natura

Il fiore di loto è una pianta acquatica appartenente alla famiglia delle Nelumbonaceae ed in natura ne esistono solo due varietà che crescono per lo più tra America, Asia e Australia. Esso sboccia in estate tra giugno e settembre, si caratterizza per una crescita veloce e può raggiungere anche il metro di altezza. È ideale per ornare stagni o laghetti artificiali. I fiori di questa pianta, gradevolmente profumati, assomigliano molto alle Ninfee, e la loro corolla è molto appariscente, composta da una ventina di petali lingulati che si possono presentare in bianco, giallo o rosa. Le foglie sono grosse e cerate e permettono al fiore di galleggiare sull’acqua. Inoltre, i suoi petali e le sue foglie riescono a mantenersi puliti perché idrofobi.

Simbologia del fiore di loto

Il fiore di loto affascina non solo per la sua bellezza, ma anche e soprattutto per la sua storia millenaria e per il suo significato profondo. Per i buddisti il fiore di loto è legato al concetto di purezza dell’anima e del corpo, simbolo di elevazione spirituale: questo fiore, pur affondando le sue radici nelle acque e nel fango, è in grado di rimanere in superficie puro e incontaminato, e di prosperare anche in condizioni di avversità. Non solo, la sua particolarità di aprire la corolla di giorno e chiudersi di notte simboleggia rigenerazione e forza vitale. Al fiore di loto è associato la figura di Buddha: secondo una leggenda asiatica, quando il piccolo Buddha iniziò a camminare, fiori di loto cominciarono a crescere in tutti i luoghi in cui passava. Per questo motivo il fiore di loto viene considerato come un fiore sacro: in molte religioni asiatiche quasi tutte le divinità vengono raffigurate durante la meditazione sedute su di un fiore di loto.

L’idea di benessere

Il fiore di loto è una delle piante acquatiche e dei fiori maggiormente apprezzati che lega diverse culture di ogni parte del mondo. Per gli induisti il fiore di loto è associato all’idea di benessere. Questa pianta ha ispirato anche una posizione dello yoga, la cosiddetta “posizione del loto” legata al concetto di meditazione e che consiste nell’assumere una posizione a gambe incrociate con le mani sulle ginocchia. La simbologia del fiore di loto trova forte significato anche nel mondo occidentale: oggi regalare il fiore di loto ad una persona che ha saputo raggiungere i propri obiettivi di vita è segno di stima e ammirazione, poiché questo fiore simboleggia la perfezione.

Di Salvatore Galeone

READ MORE