You are here

Acqua nello spazio: esperimenti per capire come si muove – In a Bottle

Come si comporta l’acqua nello Spazio?

Un esperimento in laboratorio ha analizzato l’interazione tra aria e acqua in condizioni di microgravità

MILANO - Se si agita un sacchetto di plastica pieno d'acqua, alcune minuscole bolle d'aria raggiungeranno la cima in pochi secondi. Tuttavia, se si effettua la stessa azione nello spazio, le bolle agiranno in modo molto diverso.

Un recente video dell'astronauta della Canadian Space Agency (CSA) David Saint-Jacques mostra bolle d'aria di diverse dimensioni che gorgogliano all’interno di una borsa contenente quella che sembra essere una sostanza gelatinosa, ma in realtà è acqua.

Esperimenti in mocrogravità

La ragione per cui l'acqua assume questa forma non familiare è legata alla gravità, o meglio alla sua mancanza. Sulla Terra l'aria è più leggera dell'acqua e fluttua verso l'alto, mentre nello spazio le bolle d'aria si mischiano con il liquido a causa della mancanza di gravità che non attira l’acqua verso il basso.

«Gli scienziati stanno cercando di capire meglio il comportamento delle bolle in condizioni di microgravità», ha detto a Space.com Perry Green, senior program scientist di CSA. Sulla Terra, la “galleggiabilità” delle bolle d'aria le fa salire insieme verso l'alto, creando una separazione netta tra aria e acqua. Tuttavia, in microgravità, nulla obbliga le bolle d'aria a interagire e quindi a salire insieme.

Perché è importante studiare il fenomeno

Ricerche precedenti hanno esaminato il comportamento dell'acqua bollente nello spazio, osservando come le bolle che si formavano fossero di dimensioni diverse rispetto a quelle che si costituivano con lo stesso processo sulla Terra, con una grande bolla d'aria che intrappolava al suo interno l'energia termica.

«Non esistono risposte precise in merito agli effetti della microgravità sui liquidi» ha affermato Green. Tuttavia, se meglio compreso, il comportamento delle bolle nello spazio potrebbe aiutare gli ingegneri a costruire sistemi di raffreddamento più efficienti per l'esplorazione dello spazio.

di Salvatore Galeone

Source: Canadian Space Agency (CSA)

12 Giugno 2019