You are here

Il progetto della nuova casa di S. Pellegrino raccontato  da Federico Sarzi Braga - In a Bottle

Il progetto della nuova casa di S. Pellegrino raccontato da Federico Sarzi Braga presidente e amministratore delegato del gruppo Sanpellegrino

Il Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Sanpellegrino, intervistato sulla “Fabbrica del futuro”, affronta i temi della sostenibilità ambientale e aziendale e della vicinanza al...

SAN PELLEGRINO TERME - In occasione dei 120 anni di S.Pellegrino e della posa della prima pietra della “Factory of the Future”, il Presidente e Amministratore delegato del gruppo Sanpellegrino Federico Sarzi Braga ha presentato la futura nuova casa dell’azienda. Un progetto che ha l’obiettivo di valorizzare non solo l’identità del Gruppo ma anche il territorio in cui opera e la comunità di riferimento.

“Oggi per noi è un giorno straordinario, un giorno in cui celebriamo i nostri primi 120 anni di successi, successi che sono soprattutto sinonimo di quella eccellenza italiana che portiamo in tutto il mondo.  Ma oggi vogliamo dare il via ai prossimi 120 anni, vogliamo guardare a quello che sarà il nostro futuro e lo facciamo con la posa della prima pietra della Fabbrica del Futuro. Diamo una nuova casa a S.Pellegrino e lo facciamo in maniera sostenibile, integrata con il territorio e con una attenzione straordinaria nei confronti delle nostre persone.

Le nostre persone avranno infatti nuovi uffici, una nuova mensa e una nuova area break, un nuovo spazio per l’allattamento e una palestra. Realizzeremo la nuova Factory nel rispetto del nostro territorio, il progetto infatti prevede la realizzazione di un ponte e di una rotonda che ridurranno il traffico alla valle. Lo scopo del progetto è quello di dare alla comunità una maggiore visibilità internazionale: apriremo a tal proposito anche un “visitor center”, per fare in modo che San Pellegrino Terme torni ad essere - come è stata in passato - una destinazione turistica e perché tutti possano vivere questo straordinario ambiente. Abbiamo affidato la realizzazione del progetto all’architetto di fama internazionale Bjarke Ingles invitandolo a creare qualcosa di meraviglioso dal punto di vista del design e che diventi un simbolo indelebile della nostra gratitudine a questa straordinaria comunità. 

 

 

di Prisca Peroni

 

 

3 Ottobre 2019