You are here

Disponibilità di risorse idriche per tutti: parla Diane D’Arras – In a Bottle

Diane D'Arras, le sfide e le soluzioni legate alla disponibilità di acqua

Secondo il Presidente dell’International Water Association solo sviluppando una maggiore consapevolezza nell’opinione pubblica si possono tutelare le risorse idriche

MILANO - Una delle principali sfide del futuro per i Governi sarà quella di garantire la disponibilità di risorse idriche per tutti.

Con il riscaldamento globale e il cambiamento climatico, l'accesso alla risorsa acqua sarà al centro di ogni dibattito.

La testata Revolve ha intervistato Diane D'Arras, Presidente della International Water Association, per parlare di queste sfide e di come affrontarle.

Quali sono le sfide chiave per tutelare le risorse idriche nelle regioni mediterranee e in tutto il mondo? Quali le possibili soluzioni?

Sì, esiste. Le persone non usano la stessa quantità d'acqua. Tutto dipende dal rapporto tra bisogno e disponibilità: il problema nasce quando un Paese non ha a disposizione abbastanza acqua per l’uso in campo agricolo, industriale, per l’igiene e l'uso personale. La prima soluzione è sensibilizzare i politici, i professionisti e la società sull'importanza dell'acqua.

Tutti dovrebbero conoscere i vantaggi del risparmio idrico. Il settore energetico ha sviluppato tale sensibilità in tutte le diverse aree. La seconda soluzione è lo sviluppo di tecnologie per il riciclo e il riutilizzo della risorsa acqua. Molti membri dell'International Water Association (IWA) sono favorevoli al riutilizzo solo per scopi agricoli e industriali.

Alla EIP Water Conference 2017, lei ha affermato che è molto importante lavorare insieme. Che cosa vuol dire una buona collaborazione nel settore idrico?

Occorre iniziare a condividere esperienze. Dallo sviluppo della tecnologia ai progetti pilota e alla commercializzazione, è necessario diffondere un'esperienza condivisa.

Ciò avviene in due modi: innanzitutto, è necessario condividere i risultati dei progetti di ricerca, ad esempio la Water Supply and Sanitation Technology Platform (WssTP) mette a disposizione di tutti le sue conoscenze tecnologiche. In secondo luogo, l'implementazione di progetti internazionali tra diversi Paesi è un ottimo metodo per spartire le conoscenze.

Secondo lei i media danno abbastanza spazio alle problematiche legate alla disponibilità di risorse idriche?

Sarei felice di vedere più attenzione da parte dei media, ma ciò andrebbe fatto nel modo giusto. Occorre trattare certi temi in maniera semplice ed efficace. Molte persone non conoscono il valore e la reale disponibilità di acqua, ignorano il reale consumo personale, in agricoltura, a livello industriale e ambientale.

Dati complessi sono inutili per spiegare questi argomenti e possono trasmettere persino paura negli ascoltatori. Per una comunicazione efficace, sono essenziali grafici e dati tangibili.

di Salvatore Galeone

Source: Pixabay

12 Marzo 2019