You are here

Misurare la quantità di pioggia caduta da casa: ecco come

Per sapere quanta pioggia sia caduta durante l’ultimo acquazzone basta creare un pluviometro: ecco come realizzarlo in casa con poche semplici mosse

MILANO –  Anche se appare strano a dirsi, oggi riuscire a misurare correttamente la quantità di pioggia caduta ha un’importanza fondamentale, con poche e semplici mosse eviteremo di perderci in un bicchier d’acqua. Lo strumento utilizzato per raggiungere questo scopo è ai più, del tutto sconosciuto: il pluviometro. Costituito da un imbuto in materiale plastico sul quale è incisa una scala graduata, e nella parte superiore vi è una zona più ampia per raccogliere sufficiente pioggia da superare il fondo scala.

Una semplice regola

La regola di base è questa equivalenza: 1 mm = 1 litro di pioggia su una superficie di 1 metro quadrato. Come si procede quindi? Semplice, se al termine di un temporale il nostro pluviometro ha raccolto un totale di 25 mm, potremo concludere che sono caduti ben 25 litri di acqua sulla superficie di 1 metro quadrato.

Vogliamo calcolare la quantità di pioggia caduta sul terrazzo di 30 metri quadrati? Basterà questa operazione 30 x 25 = 750 litri. Certo occorrerà installare correttamente il pluviometro, ponendolo ad almeno 2 metri di altezza dalla superficie, avendo l’accortezza di disporlo in bolla (basterà una livella) e lontano da ostacoli (alberi, palazzi, etc.) che potrebbero falsarne la misurazione.

Meteorologi fai da te

Un pluviometro correttamente posizionato rispetto al suolo diminuisce notevolmente gli errori di misurazione: in caso di fenomeni piovosi con forti raffiche di vento sappiamo quindi come evitare un buco nell’acqua!

A questo punto non dobbiamo far altro che recarci in un negozio di giardinaggio e spendere circa 10 euro, che saranno ammortizzati facilmente considerando che lo strumento ha una durata media che può superare i 5 anni.  Ombrello alla mano, da oggi raccogliere informazioni in merito alle precipitazioni nella zona di nostro interesse sarà semplice come bere un bicchier d’acqua!

di Alessandro Conte

source: pixabay

21 Dicembre 2018