You are here

Navigare su un mare di plastica? La nuova tendenza sono gli "eco-catamarani"

Sarà l'attenzione mediatica alle campagne ecologiste, saranno i pochi soldi, sarà la nuova moda, ma il riciclo sembra la tendenza più forte del momento. Tante le invenzioni green; tra le più...

La seconda vita dei materiali da riciclo: catamarani in bottiglie di plastica riciclata

MILANO - L’onda “green” è diventata negli ultimi anni una vera e propria tendenza, una febbre che ha contagiato l’intero sistema.  Sostenibilità, zero sprechi,  riciclo e materiali bio: queste le parole chiave da tenere a mente per reinventare con creatività la quotidianità nel pieno rispetto dell’ambiente. Tra le ultime novità i catamarani in plastica riciclata.

IL PROGETTO DI OPEN SOURCES– Ultimissima creazione green, quella del gruppo Open Sources, che in occasione della competizione rafting annuale, nella città francese di Saint-Victor sur Loire, ha realizzato un intero catamarano riutilizzando legno e bottiglie di plastica riciclata. Il giovane gruppo, che per realizzare il progetto ha collaborato con la città di Saint-Etienne,  ha ridisegnato lo scafo ispirandosi in parte a quello realizzato nel 2009 da David De Rothschild, miliardario ecologista.

PLASTIKI– Fautore del primo catamarano dall’anima green,  David de Rothschild, che nel 2009 si è cimentato nella costruzione di Plastiki, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi dell’inquinamento negli oceani. 12 mila bottiglie di plastica raccolte in circa tre anni sono solo uno dei punti ecologici su cui si è incentrato il progetto di Rothschild. Ogni parte dell’imbarcazione da lui realizzata, è stata infatti progettata in modo da ridurreglisprechi energetici e di materiale: la vela è stata ad esempio ricavata da plastica riciclata ed il circuito elettrico alimentato da pannelli solari e da una cyclette.

LE PAROLE DI ROTSCHILD - “Ho visto tanta spazzatura in mare aperto, soprattutto plastica. Quello che dobbiamo fare è cambiare atteggiamento, imparare a riciclare e a non gettare immondizie soprattutto negli oceani” – così David De Rothschild a proposito della sua creazione green – Sappiate che non è una cosa lontana dalla nostra vita... Dove credete che finiscano i pezzettini di plastica che ingoiano ogni giorno milioni di pesci?”.

aggiornato il 22 ottobre 2013