Nuova Zelanda, lì dove l’acqua diventa blu fosforescente - In a Bottle

Nuova Zelanda, lì dove l’acqua diventa blu fosforescente

Alla scoperta delle acque della Laguna Blu di Auckland, che regalano uno spettacolo fuori dal comune

MILANO – La bellezza di una spiaggia esotica, le palme, la sabbia color dell’oro e, tutto ad un tratto, durante uno dei tanti romantici tramonti, l’acqua che diventa blu fosforescente. Lo spettacolo, che si è potuto ammirare sulla spiaggia di Tindalls, nei pressi della Baia delle Balene della Nuova Zelanda, sarebbe stato causato dalla presenza di un plancton bioluminescente di colore blu elettrico: non è la prima volta che si verifica un fenomeno naturale del genere.

La scoperta a cura di Alistair Bain

Alistair Bain, un insegnante di una scuola superiore, è stato il primo ad immortalare questo strano fenomeno e a postarlo sulla propria pagina Facebook. La sorella, infatti, aveva notato uno strano bagliore la sera prima e così, il giorno successivo, armata di macchina fotografica ha raccolto testimonianza di quanto accaduto: non era la prima volta che assisteva ad uno spettacolo del genere in quanto, secondo la scienza, la presenza di plancton bioluminescente sulle spiagge non è così rara.

Un fenomeno simile si verifica nelle Waitomo Caves, a 200 km da Auckland

In questo luogo, creatosi grazie all’erosione da parte dell’oceano circa trenta milioni di anni fa, è presente una specie particolare di larva che, nell’oscurità, tra le rocce, diventa fluorescente. Tantissime piccole luci, così, iniziano a brillare dando l’impressione di trovarsi sotto un cielo stellato: la loro luce è dovuta ad una sostanza, chiamata “luciferina” che, con l’ossigeno o il magnesio, si attiva all’istante, ricordando molto da vicino le lucciole. Le caverne furono visitate, per la prima volta, nel 1887 grazie al capo Maori Tane Tinorau assieme al geometra inglese Fred Mace. Il sito è visitabile da parte dei turisti durante tutto l’anno, anche se bisogna prenotare con largo anticipo.

di Stefania Ghezzi

Source: Adobe Stock

10 Febbraio 2020