You are here

A Vicenza torna a zampillare la fontana del Giardino Salvi grazie ad Acqua Recoaro

Torna a nuova vita, più splendente che mai la storica fontana dei cavalli alati situata all'interno dei Giardini Salvi, patrimonio storico ed artistico vicentino. Fondamentale il contributo...

Lo storico marchio veneto del Gruppo Sanpellegrino restituisce ai vicentini un patrimonio storico ed artistico.

VICENZA - Lo scorso 18 maggio la storica acqua minerale Recoaro, marchio del Gruppo Sanpellegrino, ha presentato in collaborazione con il Comune di Vicenza il risultato di un progetto di recupero e riqualificazione della storica fontana alata situata all’interno del Giardino Valmarana Salvi. Il progetto ha previsto il risanamento conservativo delle parti lapidee del gruppo scultoreo e la revisione dell’impianto idrico della fontana stessa. Recoaro, da sempre vicina al territorio veneto e sensibile allo sviluppo del suo tessuto economico-sociale,  si è impegnata a coprire l’intero costo delle operazioni di restauro del monumento.

L’ESPERTO - “L’acqua è un bene prezioso come l’arte e la musica” – ha dichiarato Federica Norzi, Direttore Business Unit Marchi Regionali – “E’ questo il concetto che, come Gruppo Sanpellegrino, ci ha spinto ad ideare questo progetto di restituzione ai cittadini di un bene artistico di primordine come la fontana dei Giardini Salvi, non soltanto attraverso la riqualifica artistica, ma anche per mezzo di iniziative ludico – culturali volte a consolidare lo stretto legame tra territorio e cittadinanza.”

LA FESTA DELLA MUSICA NEI GIARDINI SALVI - Per valorizzare ulteriormente questo progetto, infatti, la presentazione è avvenuta nella giornata in cui si è celebrata la Festa Europea della Musica. Recoaro e l’assessorato alla Cultura del Comune di Vicenza hanno organizzato all’interno dei Giardini Salvi un ricco cartellone di concerti e spettacoli gratuiti rivolti a tutta la cittadinanza, che spazieranno dalla musica jazz al gospel fino al pop.

L’IMPEGNO DI SANPELLEGRINO - L’ambizioso intervento di restauro sostenuto da Recoaro fa parte, in realtà, di un progetto più ampio del Gruppo Sanpellegrino di valorizzare le zone e i territori i cui sgorgano le sue sorgenti e in cui sono presenti i propri marchi. Lo scopo principale, in questo caso, è stato non soltanto quello di restituire alle istituzioni e ai cittadini un pezzo di storia artistica e culturale del territorio ma anche creare attorno a questo monumenti uno spazio di condivisione all’insegna della musica e del divertimento.

 

Aggiornato il 4 luglio 2013