Tempeste e siccità: potrebbero dipendere dal riscaldamento globale

Tempeste e siccità: potrebbero dipendere dal riscaldamento globale

Una ricerca statunitense ha dimostrato che gli eventi meteorologici estremi sono in continuo aumento e potrebbero dipendere dal riscaldamento globale

MILANO – Tempeste, siccità, ondate di calore. Tutti questi eventi sono dovuti al cambiamento climatico? Un team di ricercatori delle università di Stanford, Columbia, Northwestern e della Nasa, attraverso uno studio pubblicato sul Proceeding of the National Academy of Sciences, ha provato a rispondere a questa domanda. Come riportato dal portale ScienceDaily, i risultati delle analisi condotte dal team dimostrano che il cambiamento climatico ha una grande influenza su questi estremi eventi naturali.

Lo studio

Per evitare di attribuire impropriamente la colpa di un evento estremo al cambiamento climatico, i ricercatori sono partiti dall’idea che il riscaldamento globale non avesse alcun tipo di influenza su determinati avvenimenti. “L’impostazione predefinita è che l’evento meteorologico sia solo sfortuna”, ha raccontato il responsabile della ricerca Noah Diffenbaugh, professore del Department of Earth System Sciende della Stanford University. Partendo da questa premessa, gli scienziati hanno dato il via a uno studio in cui le analisi statistiche delle osservazioni climatiche sono state combinate con computer model sempre più precisi nell’analizzare l’influenza dei cambiamenti climatici sugli eventi.

I risultati

Applicando questo prudentissimo approccio ai quattro peggiori eventi meteorologici che si sono verificati negli ultimi anni, il team ha scoperto che “il riscaldamento globale provocato dalle emissioni antropiche gas serra aumenta la probabilità degli eventi più caldi in più dell’80% della superficie del globo per il quale erano disponibili le osservazioni”. Come sottolineato da Diffenbaugh, i risultati dello studio suggeriscono che “il mondo non è ancora al punto in cui ogni evento di caldo estremo ha un’impronta umana rilevabile, ma ci stiamo avvicinando”. Per quanto concerne le siccità e le piogge alluvionali,  gli autori hanno  scoperto che l’influenza umana sul clima ne ha aumentato le probabilità di circa la metà delle aree con osservazioni affidabili.

di Alessandro Conte

7 settembre 2017

credits: Fotolia