You are here

Risparmiare Acqua in Estate Consigli Utili – In a Bottle

Tutti i consigli per risparmiare acqua in Estate, tra doccia, irrigazione e molto altro

Dalla doccia all’irrigazione, in estate si presta poca attenzione al consumo dell’acqua. Ecco alcuni semplici e utili consigli

MILANO – In estate si registra un consumo di acqua maggiore rispetto agli altri periodi dell’anno. Tuttavia, non sempre risulta necessario un tale utilizzo delle risorse idriche. Peter Lehner, direttore esecutivo del Natural Resources Defense Council (NRDC), ha indicato sette pratici consigli per ottimizzare l’uso di acqua nei mesi estivi.

Risparmia acqua innaffiando il tuo giardino al mattino o alla sera

L'acqua evapora rapidamente quando il sole è alto, quindi è utile utilizzare l’irrigatore la mattina presto oppure dopo il tramonto. Un sistema di irrigazione a goccia funziona meglio degli irrigatori, in quanto permette di utilizzare quantità precise di acqua e in una zona circoscritta, evitando che l’acqua finisca al di fuori del terreno. 

Verifica eventuali perdite con il "test del bagno"

Metti qualche goccia di colorante alimentare nel WCSe nella tazza si nota del colore significa che il serbatoio sta, silenziosamente, perdendo, arrivando potenzialmente a sprecare fino a 100 litri di acqua al giorno. Per risolvere il problema può bastare una semplice guaina di gomma a basso prezzo.

Consuma meno acqua abbreviando il tempo in doccia

Trascorrere due minuti in meno sotto la doccia può far risparmiare, in un anno, fino a 1.750 litri d'acqua a persona. Inoltre, è possibile raccogliere l'acqua che scorre in una bacinella mentre si attende che la doccia si riscaldi e usarla per annaffiare le piante.

La lavastoviglie consuma meno acqua rispetto al lavaggio piatti a mano

Lavando i piatti a mano si può consumare fino a 27 litri d'acqua alla volta, mentre con una lavastoviglie di nuova generazione ne occorrono appena 3.

Non far evaporare l’acqua coprendo la piscina

Se sei abbastanza fortunato da avere  una piscina in giardino, è opportuno coprirla quando non la si usa per evitare che questa possa evaporare.

Preferire l’autolavaggio rispetto al lavaggio casalingo dell’auto

Il lavaggio casalingo di un’auto può portare al consumo di ben 100 litri di acqua, per non parlare del tempo e della fatica. Gli autolavaggi presenti in città consumano in media circa 40 litri per il lavaggio per autovettura.

Riutilizza l’acqua piovana

Quando piove è consigliabile raccogliere l’acqua che scorre dal tetto sotto la grondaia e riutilizzarla per innaffiare il proprio giardino o impiegarla in altre faccende domestiche.

di Salvatore Galeone

Source: Adobe Stock

13 Agosto 2019