Alimentazione e idratazione i consigli del Gruppo Sanpellegrino

Dimmi come mangi ti dirò cosa assumi

I Sali minerali presenti negli alimenti sono fondamentali per il benessere del corpo

MILANO – Non solo determinano le qualità di un’acqua ma, all’interno dell’organismo, svolgono quelle funzioni importanti per la vita. I Sali minerali sono elementi preziosi e definiti essenziali proprio perché indispensabili al nostro benessere. La loro assunzione è legata a ciò che mangiamo e beviamo e, per questo, è importante sapere in che modo reintegrali per non avere ripercussioni sui processi fondamentali come la digestione, la regolazione termica e la costruzione delle proteine.

L’acqua

Sodio, potassio, calcio, magnesio, cloruri, solfati e bicarbonati: sono questi i principali minerali disciolti nell’acqua. La quantità è variabile e ciò contribuisce a rendere ogni acqua unica nel suo genere per proprietà benefiche e organolettiche. Come spiega il Manifesto per l’Idratazione promosso dal Gruppo Sanpellegrino, il calcio partecipa alla formazione di ossa e denti, alla coagulazione del sangue e permette la conduzione degli impulsi nervosi. Il bicarbonato ha la proprietà di stimolare la secrezione gastrica facilitando la digestione. Il ferro serve alla formazione dell’emoglobina, la sostanza che trasporta l’ossigeno al sangue. Il fosforo, abbondante nelle ossa e nei denti, contribuisce anche alla costruzione delle proteine.

L’alimentazione

I sali minerali vengono anche consumati e reintegrati attraverso gli alimenti. In particolare per reintegrare le preziose sostanze molto importanti sono le verdure, da assumere regolarmente in ogni pasto variandone il più possibile la qualità; consigliato è anche l’assiduo consumo di frutta preferibilmente fresca e di stagione; moderare il sale da cucina nelle pietanze e il consumo di alcol; non tralasciare mai l’importanza della colazione che deve essere fatta con latte o yogurt, accompagnati da una porzione di cereali, raffinati ed integrali.

Di quali Sali abbiamo bisogno?

Alcuni studi approfonditi di Food and Nutrition Board, Institute of Medicine, National Academis sull’assunzione di Sali minerali evidenziano che in relazione a una persona sana basta una quantità non superiore a qualche grammo al giorno. Nello specifico: 0.9-5.3 g di cloro; 4-6 g di sodio; 250-450 mg di magnesio; 3 g di potassio. Discorso a parte meritano calcio e fosforo, il cui fabbisogno giornaliero può essere variabile a seconda della categoria e della condizione di salute: negli adulti è infatti di circa 800 mg, negli anziani di 1 g mentre le donne in gravidanza o in fase di allattamento è di 1,2 g al giorno. 

di Salvatore Galeone

27 febbraio 2017

credits: Fotolia