You are here

Quanta acqua bere per velocizzare il metabolismo alt_tag

Quanta acqua bere per velocizzare il metabolismo

Bere acqua aiuta a perdere peso: ecco qual è la quantità giusta da assumere per velocizzare il metabolismo

MILANO – L’estate sta arrivando e con essa anche la voglia di rimettersi in forma e perdere i chiletti accumulati durante l’inverno. Se siete alla ricerca di un valido alleato per superare la “temutissima” prova costume non dovrete fare altro che bere tanta acqua. Si, lo sappiamo, non è la scoperta del secolo, in fondo, i nutrizionisti non fanno altro che ripeterlo: per mantenersi in forma bisogna mangiare sano e bere tanto.  Probabilmente, però, ora vi starete chiedendo come fare a capire qual è la giusta quantità d’acqua da assumere quotidianamente per perdere peso. Se è così continuate a leggere per scoprire quelle che, secondo quanto riportato dal portale StyleCraze, sono le regole da tenere a mente per capire quanta acqua bere.

L’acqua aiuta a perdere peso

No, non è una leggenda. Sono molti gli studi che ne parlano e sostengono che l’acqua può aiutare a perdere peso. Il perché? È presto detto: l’acqua stimola il metabolismo. Quando siamo correttamente idratati, infatti, le nostre cellule bruciano più calorie.  Inoltre, secondo alcuni, bere acqua prima di un pasto aiuta a mangiare di meno.

Quanta acqua bere?

Come ormai saprete, la quantità di acqua necessaria da assumere ogni giorno dipende da moltissimi fattori: dalla corporatura allo stile di vita, passando per l’età, il sesso e il clima. Bere almeno 8 bicchieri d’acqua è sicuramente un buon punto di partenza. Per un corretto bilancio idrico l’assunzione di acqua dovrebbe essere calcolata sulla base del proprio peso corporeo e stile di vita. Se il vostro scopo è quello di perdere peso è molto probabile che all’idratazione e alla corretta alimentazione avete affiancato anche l’attività fisica. In questo caso è bene aumentare la quantità d’acqua da assumere e cercare di bere sia prima che dopo l’allenamento in modo da non rischiare i sintomi della disidratazione (tra cui mal di testa e vertigini).  

3 consigli

  1. Ricordavi di bere, senza aspettare il “richiamo” della sete. Se si ha lo stimolo della sete, infatti, significa che si è già un po’ disidratati. Se siete impegnati, stressati o semplicemente distratti, non temete: esistono dispositivi appositamente studiati per ricordarti di bere.
  2. Se vi allenate ricordate di bere di più. Sotto sforzo, infatti, il corpo suda e tende a perdere più acqua del normale.
  3. Annoiati dall’acqua? Provate l’acqua infusa con frutta, erbe aromatiche e verdura. Un modo semplice per tenere sotto controllo l’idratazione senza rinunciare al sapore.

di Cristina Neve

25 maggio 2017

Credits: Fotolia