Diete estive: perdere 2 chili in più con una corretta idratazione – In a Bottle

Diete estive, una corretta idratazione può far perdere due chili in più

La dottoressa Elisabetta Bernardi dell’Osservatorio Sanpellegrino spiega perché qualsiasi dieta è meno efficace se non si segue una corretta idratazione e una sana alimentazione ricca di fibre

MILANO – In vista dell’inizio dell’estate e con l’arrivo dei primi caldi di stagione, parte la corsa alla ricerca della forma fisica. Mangiare bene, tuttavia, non significa dimagrire: se l’obiettivo è quello di perdere i chili accumulati durante l’inverno allora è necessario assumere meno calorie di quante se ne consumano aumentando l’attività fisica oppure riducendo le calorie grazie alla dieta.

Occorre però non lasciarsi andare a regimi alimentari squilibrati che possono avere effetti negativi sul nostro benessere e ricordarsi di bere ogni giorno la giusta quantità di acqua.

Acqua e diete

 «Le diete, indipendentemente dalla loro complessità e dai rischi o benefici che apportano, sono destinate sicuramente a fallire se non si beve abbastanza acqua». Afferma la dottoressa Elisabetta Bernardi, Biologa specialista in Scienza dell’Alimentazione e membro dell’Osservatorio Sanpellegrino.

Una corretta idratazione è infatti una valida alleata per regolare il senso della fame, eliminare le tossine in eccesso e accelerare gli effetti di una dieta ipocalorica attraverso il meccanismo della termogenesi.

Idratazione e senso di sazietà

Una buona abitudine è quella di non aspettare lo stimolo della sete – che arriva “troppo tardi” quando la perdita di acqua supera lo 0,5% del peso del corpo – ma di bere costantemente lungo l’intero arco della giornata.

Bere durante i pasti non è dannoso, ma anzi aiuta a saziarci prima e quindi ad abbuffarsi di meno. «Uno studio ha rilevato che le persone che bevono acqua immediatamente prima di un pasto hanno mostrato un calo di 2 Kg maggiore (44%) nella perdita di peso rispetto alle persone che non lo fanno - spiega la dottoressa - Questo, suggeriscono gli autori, potrebbe essere proprio dovuto al fatto che l’acqua ha un effetto riempitivo e aiuta a mangiare di meno».

L’importanza delle fibre

Oltre ad una corretta idratazione, un altro elemento molto importante e spesso trascurato durante le diete è il consumo di fibre

Esse sono contenute in particolar modo in alimenti che hanno un'origine vegetale, come la frutta, la verdura, i cereali integrali e i legumi. «Le fibre rappresentano un elemento importante per una corretta alimentazione e possono contribuire nella perdita di peso. - conclude la dottoressa Bernardi - Esse aumentano infatti il senso di sazietà perché riempiono lo stomaco e stimolano i ricettori che segnalano al cervello che è il momento di smettere di mangiare. Quando si consumano alimenti ricchi di fibre, però, è necessario introdurre la giusta quantità di acqua, almeno otto bicchieri distribuiti durante tutto l’arco della giornata, per aiutare l’apparato digerente ad assimilarle».

di Prisca Peroni

Source: Adobe Stock

11 Giugno 2019