L'acqua minerale rallenta l'invecchiamento

Evitare la vecchiaia e restare giovani è sempre stato un desiderio dell'uomo.Contrastare il cammino biologico è impossibile ma molto possiamo fare nel prenderci cura della salute del corpo. Mangiare e bere in modo sano rallenta il processo di invecchiamento: per questo è importante tenere in equilibrio il bilancio dei minerali presenti nel nostro organismo...

Le cellule sane sono la base e l’essenza per una lunga vita e una corretta idratazione permette di tutelare il loro e il nostro stato di salute

MILANO - Molti film e racconti fantastici mostrano spesso come l’immortalità sia un desiderio forte del genere umano. Tanti sono i supereroi invincibili e invulnerabili. Nella realtà, però, il corso naturale della vita porta alla vecchiaia e a un indebolimento dell’organismo. Un salute forte, di cui ci si prende costantemente cura, è l’essenza della vita. Allenamento fisico e buona alimentazione sono indispensabili per garantire al corpo le giuste difese e lo preparano in maniera graduale all’invecchiamento. Anche la corretta idratazione è fondamentale per il funzionamento del metabolismo e bere in maniera sana, fornendo al corpo il giusto apporto di sali minerali, aiuta a tenere alto lo stato di salute delle nostre cellule, e di conseguenza del nostro corpo.

LA VECCHIAIA - Molti credono erroneamente che più si diventa grandi più si diventa vecchi. In realtà, come si scrive il Trcb.com, un importante broadcast americano, per capire realmente perché il nostro corpo invecchia bisogna capire i processi che regolano il metabolismo umano. Le ultimi indagini scientifiche ci dicono che il processo di invecchiamento dipende dal codice genetico, ma se una cellula può vivere anche fino a 150 anni ecco come la durata della loro vita può dipendere anche dall’invecchiamento fisiologico della persona. Per questo più ci prendiamo cura del nostro corpo, e delle nostre cellule, più allontaniamo l’avvento della vecchiaia del nostro corpo, continuando a mantenere energie e vitalità.

L’ACQUA E IL CORPO–  Il processo fisiologico è soggetto al modo in cui mangiamo e beviamo. Il nostro cibo fornisce l’alimentazione al nostro organismo, che viene veicolata attraverso il sangue. Nel caso in cui la nostra alimentazione non è sana possiamo correre il rischio di trasportare, attraverso il sangue, virus e batteri, contribuendo così a indebolire il nostro corpo. Se poi consideriamo che siamo costituiti per circa il 60% d’acqua ecco che bisogna fare attenzione a ciò che si beve perché una corretta idratazione limita i rischi del trasporto di virus e batteri. Il periodo della nostra vita, sintetizza Trcb.com, dipende da ciò che beviamo.

IL BILANCIO DEI SALI MINERALI - Una buona idratazione ha bisogno del giusto equilibrio di elementi chimici e la migliore acqua da bere è quella che contiene una concentrazione minima, ma soprattutto naturale, di sali minerale. Le quantità in eccesso, o in difetto, possono far perdere all’acqua il ruolo di alleato del corpo. Due esempi su tutti: un eccesso di cloruro di sodio altera l’equilibrio dell’organismo umano; il ferro è parte integrante dell’emoglobina, e una quantità eccessiva può anche portare a gravi rischi per la salute, oltre che far invecchiare precocemente la pelle.

aggiornato il 26 febbraio 2013