You are here

Come rimanere idratati anche durante l'inverno

Come rimanere idratati anche durante l'inverno

Un sondaggio del Natural Hydration Coincil dice che l'89% della popolazione non beve abbastanza acqua: ecco quanto bisogna bere per restare idratati

MILANO – Sappiamo tutti che dovremmo probabilmente bere più acqua, ma per molti non è facile o passa in secondo piano.

I dati emersi da un sondaggio del Natural Hydration Council sulla popolazione britannica però sono davvero preoccupanti.

Le evidenze dimostrano che l’89% degli analizzati non bevono abbastanza acqua per mantenere livelli sani di idratazione.

Emerge che il 13% delle donne e il 20% degli uomini soffre di questa problematica.

Quanto bisogna bere?

Sono molte le teorie e le ipotesi su quanto effettivamente sia necessario bere durante la giornata. In verità però, lo studio conferma che non esiste un numero di litri consigliati, ma fattori come l'età, il sesso, la massa corporea, i livelli di attività fisica e il clima incidono.

Il modo migliore per controllare il livello d’idratazione del nostro corpo è quello di monitorare l’urina, che dovrebbe essere sempre di colore giallo pallido.

Durante l’inverno la disidratazione è molto meno evidente, ma è facile che possa verificarsi quando si suda sotto numerosi stati di vestiti.

Il ruolo dell’idratazione nel nostro corpo

Secondo il Natural Hydration Council l'acqua rappresenta il 60% di un adulto e il 75% del peso corporeo di un neonato e svolge ruoli cruciali come il trasporto di sostanze nutritive per il corpo e la regolazione della nostra temperatura. 

Esistono dei segnali in grado di farci rendere conto di essere disidratati come: la diminuzione dei livelli di energia, il cambiamento di umore, la stanchezza psichica e muscolare, la ritenzione idrica e la costipazione.

Come raggiungere il livello di idratazione ottimale

Ecco una serie di consigli che possono permettere di affrontare l’inverno senza disidratarsi:

  • Portare una bottiglia d’acqua dovunque ci si trovi
  • Ripiegare su zuppa e stufati. Sono piatti ricchi di acqua ideali per l’inverno
  • Installare applicazioni sul cellulare che ricordino di bere
  • Cetrioli, lattuga, sedano, ravanelli, pomodori, peperoni, spinaci e anguria sono composti da almeno il 90% di acqua 
  • Scambiare il  thè o il tuo caffè con un thè alle erbe. E’ ideale per evitare le perdite di liquidi
  • Non ignorare mai la sete
  • Se si hanno problemi a bere l’acqua basta aggiungere della frutta fresca o delle erbe
  • Se si beve dal rubinetto o dal frigorifero è meglio acqua calda e non fredda.

di Alessandro Conte

26 ottobre 2017

credits: Fotolia