Un robot rileva alte temperature al di sotto di un ghiacciaio nell’Antartide - In a Bottle

Un robot rileva alte temperature al di sotto di un ghiacciaio nell’Antartide

I risultati provenienti dagli studi effettuati, per la prima volta, al di sotto del Ghiacciaio Thwaites

MILANO – Le acque al di sotto del ghiacciaio “Doomsday” presentano un’insolita temperatura: 3.6° Fahrenheit (poco più di 2°c) al di sopra dello zero termico. La scoperta è stata fatta recentemente da un gruppo di scienziati, che ha avuto l’occasione di effettuare una spedizione, con un robot sottomarino, in una zona dell’Antartico dove nessuno è andato mai. Il blocco di ghiaccio è conosciuto con il nome di “Thwaites Glacier”, noto per essere uno dei ghiacciai che si scioglie più velocemente in quella regione.

Com’è avvenuta la scoperta

La modalità di raccolta di questi dati non è stata facile: il gruppo di ricercatori, infatti, ha immerso il robot ad una profondità di 700 metri tramite un buco che era stato praticato nel ghiacciaio. Il team, ribattezzato “MELT” (o Melting at Thwaites), ha dedicato ben due mesi di lavoro in quella zona, ad una temperatura di -30°C. Dopo essere stato condotto ad una distanza di circa mezzo miglio dalla superficie ghiacciata dell’acqua, il robot Icefin ha nuotato per più di un miglio fino alla zona prescelta: durante i suoi movimenti, sono state prese misure ed immagini utilizzate poi dagli scienziati per mappare l’area e registrare le temperature ed il paesaggio.

Le dichiarazioni del Team “MELT”

“Siamo molto fieri del lavoro svolto da Icefin – dichiara Britney Schmidt, responsabile del progetto e professore associato di Scienze della Terra e dell’Atmosfera alla Georgia Tech – poiché rappresenta un nuovo punto di vista da cui guardare i ghiacciai ed i blocchi di ghiaccio. Per la prima volta, inoltre, abbiamo avuto l’opportunità di immergere un robot nelle profondità dell’Oceano per mappare ed osservare tutti quei processi che, in altra maniera, non avremmo potuto studiare. Il ghiacciaio Thwaites, che è grosso quasi quanto le dimensioni dello Stato della Florida, si sta via via sciogliendo sempre più: il suo scioglimento, infatti, rappresenta più o meno il 4% dell’innalzamento globale del livello del mare secondo quanto sostiene il Georgia Institute of Technology. La quantità di ghiaccio che fuoriesce dal Thwaites e da quelli adiacenti nel mare è raddoppiata negli ultimi 30 anni, rendendola così una delle aree in più rapida evoluzione dell’Antartide.

di Salvatore Galeone

Source: Adobe Stock

10 Febbraio 2020