Canzoni e Tormentoni Musicali  che Celebrano l’Acqua – In a Bottle

La playlist dei tormentoni estivi che celebrano l’acqua tra classici e nuove canzoni

Ecco una lista di 3 tormentoni di questa estate e 3 grandi classici da cantare in spiaggia insieme agli amici accompagnati da una chitarra

MILANO – Con l’arrivo dell’estate tornano anche i tormentoni estivi, da cantare e ballare con i propri amici. Da quelli divertenti e spensierati di J-ax e Tormento al singolo impegnato di Dolcenera agli intramontabili grandi classici di Battisti e Celentano da cantare attorno ad un falò accompagnati dalla chitarra. Scopriamo insieme quali sono le canzoni più ascoltate e cantate di quest’estate.

I Tormentoni estivi 2019 a tema acqua

Acqua su Marte di Tormento

Mi dicevano dai/Come farai senza il diploma/Ci pensi mai/Che poi la vita è un'altra scuola/È formidabile/Ne stan parlando alla TV han trovato l'acqua su Marte/Tutto è possibile/Allora è tutto possibile/Allora è tutto possibile/Allora è tutto possibile

Acqua su Marte, è questo il titolo del nuovo singolo del rapper Tormento, che dopo anni torna sulla scena del rap italiano insieme all’amico J-Ax. Si tratta di un brano tra dance e soul che “vuol veicolare un messaggio positivo, e cioè che tutto è sempre possibile (Han trovato l’acqua su Marte, allora tutto è possibile), anche quando sembra che le cose non vadano per il verso giusto”.

Ostia Lido di J-Ax

Cosa importa se sognavi il Puertorico?/Ma se restiamo insieme sembra un paradiso anche Ostia Lido/Brucia il sole in ufficio che voglia che hai di scappare/Uscire dall'acqua coperti di sale/Mare blu profondo, sulla pelle il vento/Intorno solo gente/Che balla, che balla, che balla/Intorno solo gente/Che balla, che balla, che balla

Un altro tormentone estivo che sta già facendo ballare tutti gli italiani è Ostia Lido del rapper J-Ax. La canzone è un inno alla vacanza alternativa, quella più comune, in confronto a quella in resort di lusso che possono permettersi solo poche persone.  Per il cantante ciò che realmente conta è solo la voglia di divertirsi, ballare e stare con la persona amata e quindi, in quest’ottica,  il vero paradiso è Ostia Lido.

Amaremare di Dolcenera

Amare il mare, amare il mare, amare te/Amare il mare, amare il mare, amare te/Ama ao maximo, se si ama/Amare il mare, amare il mare, amare te 

Canzone decisamente più impegnata è Amaremare, il nuovo singolo di Dolcenera che, promuove la salvaguardia e la tutela dei nostri mari ed incita gli ascoltatori ad amare e rispettare questa risorsa così preziosa.

I grandi classici della musica italiana a tema acqua

Acqua azzurra acqua chiara di Lucio Battisti

Acqua azzurra/Acqua chiara/Con le mani posso finalmente bere/Nei tuoi occhi/Innocenti/Posso ancora ritrovare/Il profumo di un amore puro/Puro come il tuo amor

I versi di questo ritornello sono impressi indelebilmente nella memoria degli italiani, non solo dei meno giovani. Quando uscì, nell’estate del 1969, Acqua azzurra, acqua chiara di Lucio Battisti conquistò il pubblico e fu un vero tormentone estivo. Nel brano di Mogol-Battisti, la purezza dell’acqua limpida è simbolo di rinascita e allude alla ricerca nostalgica di un amore vissuto con cuore limpido.

La canzone del sole di Lucio Battisti

Oh mare nero, oh mare nero, oh mare ne/Tu eri chiaro e trasparente come me/Oh mare nero, oh mare nero, oh mare ne/Tu eri chiaro e trasparente come me

Nel testo de La canzone del sole si parla di un incontro tra due persone a distanza di anni: si mette in evidenza il cambiamento fisico e psicologico, contrastando l'innocenza che caratterizzava i loro incontri da bambini con i sentimenti più adulti del loro secondo incontro; questi sentimenti "inquinano" i ricordi puri e semplici dell'infanzia, infatti vengono paragonati al mare nero (un mare inquinato di petrolio) che prima era chiaro e trasparente (pulito).

Acqua e sale di Mina e Celentano

Acqua e sale/Mi fai bere/Con un colpo mi trattieni il bicchiere/Mi fai male/Poi godere se mi vedi in un angolo ore ed ore/Ore piene/Come un lago/Che se piove un po' di meno è uno stagno/Vorrei dire/Non conviene/Sono io a pagare amore tutte le pene

In Acqua e Sale, cantata da Mina e Celentano, assistiamo all’alternarsi dei pensieri di una donna e di un uomo sulla loro reciproca relazione. Il loro rapporto sembra essere piuttosto burrascoso ma, tuttavia, i due non riescono a separarsi. Il bere acqua e sale, cui fa riferimento a più riprese il ritornello, è infatti il segno di un invito vicendevole dell’amante all’amata a condividere gioie e dolori della propria relazione amorosa.

di Stefania Ghezzi

Source: Adobe Stock

14 Agosto 2019