L'acqua minerale diventa protagonista in cucina

Dai primi piatti ai dolci, l'acqua minerale diventa ingrediente principale in cucina. Grazie alla maestria e alla creatività degli chef che hanno partecipato all'ultima edizione di Identità Golose...

All’ultima edizione di Identità Golose l’acqua, tra le mani degli chef, è diventata un vero e proprio ingrediente d’eccellenza

MILANO –  Leggera e purissima, l'acqua è uno degli ingredienti più importanti in cucina. Durante l’edizione 2014 dell’incontro gastronomico Identità Golose, ha debuttato sul palco Identità d'Acqua, una serie di lezioni di cucina e cooking show dedicati all'acqua minerale. Organizzato in collaborazione con S. Pellegrino e Acqua Panna, Identità d'Acqua ha messo al centro della cucina l'acqua minerale, interpretata dagli chef come un ingrediente versatile e espressione creativa che dà vita nuove idee.

ACQUA CHE PASSIONE- “Per Identità d’Acqua abbiamo voluto raccontare i piatti in cui sentiamo questa grande passione per il mare, per l’acqua.” spiega lo chef Emanuele Scarello “Credo che l’acqua nella mia cucina sia presente, come filosofia. Io credo che quando noi facciamo un piatto la cosa più importante sia cosa vogliamo raccontare. E l’acqua mi aiuta molto, perché dà leggerezza, veicola tutti gli aromi, tutti i profumi, ma non porta pesantezza al piatto.”

PIATTI CON LE BOLLICINE- I giovani chef  italiani Christian e Manuel Costardi hanno utilizzato l’acqua frizzante S. Pellegrino per preparare i loro piatti. “Utilizzare la parte sapida dell’acqua gasata per estrarre o aumentare il profumo o il sapore di un ingrediente, o per cambiare la strutture di un ingrediente attraverso un bagno di acqua gasata, è importantissimo. Per questo l’acqua gasata è sempre presente nella nostra cucina.” Spiega Christian. “Per fare il nostro piatto, il tuorlo gasato, abbiamo bisogno di un’acqua frizzante, e abbiamo utilizzato la S. Pellegrino”, continua Manuel, “oltre al tuorlo gasato abbiamo fatto un risotto,” prosegue Christian, “un carnaroli ostrica e vodka. L’acqua gasata ci serve in due momenti: per l’estrazione del brodo e nel momento in cui andiamo a frullare l’ostrica, per ridare la parte di sali minerali che frullando toglieremmo all’ostrica.”

(ACQUA) PANNA COTTA– Lo chef Christian Milone, invece, ha preparato uno scenografico piatto "(Acqua) Panna Cotta", una realizzazione creativa dedicata ad Acqua Panna. “L’ingrediente acqua in cucina è uno degli ingredienti più versatili, più duttili, più plasmabili che ci possa essere,” rivela lo chef. “Il piatto che ho presentato per Identità d’Acqua 2014 è una panna cotta rivisitata. Senza panna, senza latte, ma fatta appunto, per un gioco di parole, con l’acqua Panna. L’acqua diventa la base principale di un dolce.” Racconta così il suo piatto: “Acqua Panna cotta aromatizzata alle nocciole. La consistenza della panna cotta tradizionale, gusto di nocciola e pulizia al palato che può dare solo l’acqua.”

aggiornato il 26 febbraio 2014