Dalla plastica al legno, i materiali per un arredo sostenibile - In a Bottle

Dalla plastica al legno, i materiali per un arredo sostenibile

Rispetto per la Natura e recupero delle materie prime. Sono queste le “parole chiave” per un arredamento d’interni che diventa sempre più “green”

MILANO – Limitare l’energia e la quantità di acqua impiegata per la realizzazione del prodotto finito e per la sua distribuzione. Produrre meno rifiuti e scarti possibile al termine della lavorazione. Prediligere l’utilizzo o il riciclo di particolari materiali. Aziende e professionisti del settore uniscono sempre più competenza e creatività per arrivare a produrre degli “esemplari” che riducono in maniera significativa il loro impatto sull’Ambiente già dalle prime fasi di lavorazione. E lo fanno nel segno del rispetto della Natura e del recupero di materie prime. Ecco, di seguito, alcuni materiali impiegati per un Interior Design che sia sempre più sostenibile.

L’importanza della plastica

Ci sono soluzioni naturali, come per esempio il legno, ma anche dei materiali che possono diventare “virtuosi” grazie ad un processo di riciclo e di riuso. Stiamo parlando della plastica che, una volta terminato il suo ciclo, può essere riutilizzata (scopri come funziona il riciclo della plastica) in elementi d’arredo ed accessori che riducono in maniera significativa l’impatto sull’Ambiente.

Un oggetto utile, a questo proposito, è un cesto porta oggetti realizzato dall’azienda Muuto. Fatto di peltro, è stato ottenuto lavorando fibre di PET dalle bottiglie riciclate. La plastica, ridotta in granuli, viene riscaldata, filata, tinta e, successivamente, trasformata in tessuto termoformabile. Al termine del processo si ottiene un cesto che può essere adibito a vari usi, come per esempio raccoglitore di giocattoli per bambini.

Attenzione anche al legno, all’alluminio ed al bambù

Un altro dei diversi materiali “protagonisti” dell’Interior Design è il legno. Naturale, riciclabile, proviene da una fonte rinnovabile. Nel campo dell’edilizia, inoltre, è impiegato per le sue diverse proprietà, fra cui il garantire l’isolamento termoacustico.

Anche l’alluminio, infine, è uno dei materiali più sostenibili impiegati per la produzione di accessori per la casa. Presenta il vantaggio di essere riciclabile “all’infinito”, senza perdere le sue caratteristiche di leggerezza, lucentezza, duttilità e resistenza. Non si ossida, non si rovina in alcun modo e, infine, resiste alla corrosione.

Il bambù è ancora un altro materiale particolarmente indicato per l’Interior Design ma anche per l’edilizia. Soprannominato “acciaio vegetale”, ha una resistenza alla compressione maggiore di quella del legno e del calcestruzzo ed una resistenza alla trazione simile a quella dell’acciaio. È presente in grandi quantità in Natura e, se trattato opportunamente, può assumere quasi tutte le forme possibili per la realizzazione di oggetti.

di Salvatore Galeone

Source: Adobe Stock

22 Maggio 2020