Trasformare Aria in Acqua con Soluzioni Hi Tech – In a Bottle

Una soluzione “hi-tech” per trasformare l’aria in acqua

La società tedesca Greentec Aqua afferma di aver ricevuto proposte d’interesse dall’India

MILANO – Chi l’avrebbe mai detto che la mente umana sarebbe stata in grado di progettare un macchinario in grado di ottenere acqua dall’aria? È il caso di AWA Modula, un pezzo di alta tecnologia sviluppato dall’azienda tedesca Greentec Aqua, che possiede un processo brevettato per la trasformazione di aria in acqua.

Come funziona questo macchinario che trasforma l’aria in acqua?

È molto semplice: l’aria viene fatta passare attraverso un condotto di aerazione fino al suo “punto di rugiada” e, una volta fuori, è pronta per essere consumata, in quanto, durante il processo, viene filtrata e rimineralizzata. Martin Kolodziejczyk, Managing Director dell’azienda, ha dichiarato che il macchinario è realizzato in acciaio zincato e da materiali per uso alimentare: a seconda della variante, però, è possibile ottenere un diverso quantitativo di acqua, da 250 a 10 mila litri al giorno. Esiste inoltre anche un modello che genera acqua distillata pura, impiegata in ambito industriale.

I primi macchinari che prodicono acqua , però, furono un’idea “made in USA”

Jonathan Wright e David Richards, nel 2006, furono i primi a pensare a questo tipo di macchinario, ma la tecnologia, ai tempi, non era così tanto diffusa come lo è ora. La Greentec Aqua, infatti, ha iniziato a diffondere il proprio business in India, dopo aver notato un profondo interesse in altre nazioni sviluppate come gli Stati Uniti, l’Australia e gli Emirati Arabi Uniti.

Molti industriali, in India, hanno espresso il loro interesse, anche se i costi di questa apparecchiatura sono diversi: si passa dai 30mila Euro per quello che eroga 250 litri al giorno, fino ai 700mila per l’altro, che ne produce 10mila.

di Stefania Ghezzi

Source: Adobe Stock

28 Novembre 2019