You are here

Il lago Baikal è il bacino di acqua dolce più antico del mondo

Il lago Baikal è il bacino di acqua dolce più antico del mondo

Il lago Baikal è considerato una delle sette meraviglie della Russia, uno dei più grandi e più limpidi del mondo oltre che più ricco di biodiversità

MILANO - È considerato una delle sette meraviglie della Russia ma, forse, sarebbe più corretto considerarlo uno dei luoghi naturali più meravigliosi del mondo. Di cosa stiamo parlando? Del Lago Baikal, uno dei laghi più grandi, antichi e limpidi del mondo. Nato più di 20 mila anni fa, questo straordinario tesoro siberiano è lungo oltre 600 chilometri, profondo oltre 1600 metri e contiene circa il 20% dell’acqua dolce di tutto il pianeta, una quantità pari alla portata annuale di tutti i fiumi della terra. Ma non sono solo i numeri a fare di questo lago un vero e proprio unicum del mondo. Le sue acque, limpide e trasparenti come poche al mondo, consentono di guardare fino a quaranta metri di profondità mostrando uno spettacolo che lascia davvero senza parole. Proprio per questo motivo, nel 1996, l’Unesco l’ha proclamato “patrimonio dell’umanità”.

Le Galapagos della Russia

Il Baikal è uno dei laghi più ricchi di biodiversità di tutta la terra: oltre 3000 le specie di piante e animali (metà delle quali endemiche) che vivono dentro e intorno le cristalline acque del Baikal. La cosa curiosa è che ogni anno qualche specie sconosciuta si aggiunge all’elenco. Questo è il motivo per cui molti scienziati hanno soprannominato questo lago “le Galapagos della Russia”. Tra gli animali più interessanti che popolano le acque del Baikal c’è la nerpa, cugina “piccola” delle foche. A differenza delle cugine artiche, le foche del Baikal hanno più sangue (cosa che permette loro di nuotare per più di 70 minuti) e riescono a viaggiare a grandi profondità. La leggenda narra che in antichità le popolazioni che si insediavano sulle rive del Lago le adoravano come delle divinità. La specie più bizzarra? Il golomyanka, un piccolo pesce completamente trasparente. Attraverso la sua pelle si possono vedere perfettamente i suoi vasi sanguigni e la colonna vertebrale.

Cristalli di ghiaccio

Alla fine di dicembre, relativamente tardi per il rigidissimo inverno siberiano, le acque del Lago Baikal si ghiacciano trasformandone la superficie in un vero e proprio capolavoro naturalistico. Come l’acqua, anche il ghiaccio del Baikal è tra i più trasparenti al mondo e questo permette ai visitatori di ammirare tutta la vita che si muove al di sotto dello strato ghiacciato di questo stupefacente patrimonio dell’umanità.  Verso marzo, la superficie inizia a mostrare le prime crepe e, in poche settimane, centinaia di lastroni di ghiaccio turchesi si disperdono nell’immensa distesa di acqua dolce della Siberia. Pare che questo fenomeno sia uno dei più suggestivi spettacoli che la natura offra all’uomo. Pronti a partire alla scoperta di questo paradiso?

di Cristina Neve

24 aprile 2017

credits: getsready.com