I Dieci Laghi più Profondi del Mondo – In a Bottle

Dal Matano al Tanganica: qual è il lago più profondo al mondo?

La Russia conquista il primo posto, mentre quattro nazioni dell’Africa centrale condividono il secondo. Medaglia di bronzo per il mar Caspio.

MILANO – Dai 590 metri di profondità del decimo classificato ai 1637 del primo: talmente profondi da non vedere il fondo e, magari, con una storia annessa che copre con un alone di mistero e leggenda il tutto. Ecco la “Top 10” di queste immense distese d’acqua: da quella meno, in Indonesia, a quella più profonda, in Russia.

Dal decimo al quinto posto nella classifica di profondità dei laghi

Con i suoi 590 metri all’ultimo posto troviamo il lago Matano, in Indonesia, che lo rendono il più profondo della Nazione. Esso, trovandosi sull’isola di Sulawesi, è posizionato ad una quota di 382 metri sul livello del mare e, quindi, il relativo fondo si trova in una criptodepressione a 208 metri sotto il livello del mare. Il Crater, invece, si trova nell’Oregon negli Stati Uniti ed è profondo 594 metri: si è formato più di 7500 anni fa a seguito del crollo del vulcano Munt Mazama ed è uno fra i più noti laghi vulcanici del Pianeta. In mezzo a questa distesa d’acqua, inoltre, è presente l’Old Man of the Lake, un fusto d’albero che galleggia verticalmente sulla superficie, non essendo radicato sul fondo, dal 1896: i suoi movimenti sono dovuti ai moti ondosi e al vento e, di conseguenza, impossibili da prevedere. In Canada, c’è il Great Slave che, con i suoi 614 metri si posiziona all’ottavo posto. Conosciuto anche come Grand Lac des Esclaves copre 11 mila metri quadrati nei territori del Nord-Ovest della nazione e, al tempo stesso, è il più profondo dell’America del Nord. Spostandoci più ad Est, in Kyrgyzstan, si trova l’Issyk Kul: 668 metri di profondità. La distesa d’acqua prende il soprannome di “lago caldo” in quanto, pur essendo circondato da montagne innevate, non congela mai, nemmeno negli inverni più rigidi. Il Mozambico, la Tanzania ed il Malawi condividono la sesta posizione della classifica grazie al lago Malawi, profondo 706 metri. Il lago ospita un grandissimo numero di specie endemiche di pesci, tutti estremamente variopinti e molto apprezzati per gli acquari. Chiude la prima parte di questa “Top 10” l’O-Higgins San Martìn, in Cile e Argentina, profondo 836 metri: situato in Patagonia, ha una superficie di 1013 chilometri ed una lunghezza di 525.

I primi quattro laghi per profondità al mondo, con il primato russo

In Antartide c’è il Vostok che, con 900 metri di profondità, arriva ai piedi del podio. È il più grande degli oltre 70 laghi subglaciali che si trovano sotto la calotta di ghiaccio. Nel 2012, inoltre, un team di scienziati ha affermato di aver raggiunto la profondità di 3768 metri e di aver “trafitto” lo scudo di ghiaccio che sovrasta il lago, progettando di inviare anche un robot in grado di raccogliere campioni di acqua e sedimenti. Medaglia di bronzo per il mar Caspio (1025 metri): il più grande lago del Pianeta per superficie, conteso fra Russia, Azerbaigian, Iran, Turkmenistan e Kazakistan. Al secondo posto, con 1470 metri di profondità, si posiziona il Tanganica. Situato nella zona settentrionale del versante del Ruzizi, è noto per la presenza di un enorme coccodrillo (chiamato dai locali Gustave) che avrebbe attaccato più di 3000 persone. Il lago Baikal, infine, si aggiudica il titolo di lago più profondo al mondo con i suoi 1637 metri. Fa parte delle Sette Meraviglie della Russia e, nel 1996, è stato posto sotto la tutela dell’Unesco come Patrimonio dell’Umanità.

di Michael Dones

Source: Adobe Stock

29 Novembre 2019