You are here

Grüner See: il parco che si trasforma in un lago

Grüner See: il parco che si trasforma in un lago

In Austria, ai piedi dello Hochschwab esiste un parco che in estate si trasforma in un mondo sommerso: Grüner See, uno dei luoghi più magici del mondo

MILANO – Avreste mai immaginato che un parco potesse trasformarsi in un lago?

No, non stiamo parlando di un’antica leggenda ma del Grüner See, un luogo che – per quanto magico – esiste per davvero.

Ogni anno in Austria, precisamente ai piedi dello Hochschwab (una delle montagne più alte delle Alpi settentrionali della Stiria), accade una vera e propria magia: quello che in inverno può sembrare un normalissimo parco verde, d’estate si trasforma in un vero e proprio mondo sommerso. 

Lo smeraldo dell’Austria

Quello del Grüner See è uno dei fenomeni naturali più particolari del mondo.

Con l’arrivo della bella stagione, infatti, le nevi e i ghiacciai invernali si sciolgono andando a confluire tutti in questo splendido lago (la cui profondità è solitamente di poco più di 1 metro) che arriva ad una profondità di circa 11 metri. 

Le sue acque color smeraldo sono così limpide che la visibilità arriverà fino a 40 metri. In alcuni punti poi, a causa della presenza di grandi formazioni di roccia gessosa, l’acqua si colora di un intenso blu che contrasta con lo straordinario verde che lo caratterizza e da cui prende il nome (Grüner significa letteralmente verde).

Paradiso “temporaneo”

Lo spettacolo raggiunge il suo apice a giugno quando, vista la profondità raggiunta, tutto viene sommerso.

Dai ponti alle panchine, dai sentieri agli alberi, tutto ciò che circonda il Grüner See viene inabissato dando vita a uno scenario degno di fiaba.

Questo magnifico fenomeno però dura poco più di un mese e mezzo: con l’arrivo dell’estate infatti, l’acqua evapora e il lago torna ai livelli invernali facendo riemergere la bellezza naturale della valle che lo ospita.

di Alessandro Conte

10 settembre 2018