You are here

Tutela degli ecosistemi: Nestlè Waters con Ocean Legacy - In a Bottle

Nestlé Waters e Ocean Legacy Foundation insieme per tutelare gli ecosistemi naturali

Le due realtà collaboreranno a stretto contatto per sensibilizzare le diverse comunità sull’importanza del riciclo

MILANO - I rifiuti di plastica nell’oceano rappresentano una minaccia per molte comunità nel mondo e richiedono un impegno sempre più concreto su tematiche importanti legate all’ambiente, alla consapevolezza sull’importanza del riciclo, allo sviluppo di infrastrutture e alle regole per affrontare tali problematiche. Per questo Nestlé Waters ha stipulato una partnership con Ocean Legacy Foundation (OLF), organizzazione internazionale no-profit impegnata nel salvaguardare gli oceani, per aiutare le comunità a ripristinare gli ecosistemi naturali a rischio inquinamento.

Aiutare le diverse comunità

A darne l’annuncio Carlo Galli, Head of Sustainability di Nestlé Waters, il quale ha ribadito l’impegno dell’azienda nell’affrontare la crisi globale dell’inquinamento dovuto dalla plastica, identificando i bisogni di alcune delle comunità maggiormente colpite da questo problema. “Il programma comprenderà anche l’utilizzo di strumenti e materiale educativo per aiutare le comunità nella creazione di nuovi prodotti attraverso i rifiuti raccolti.” afferma Chloé Dubois, Presidente di Ocean Legacy Foundation “Intraprendere azioni concrete e immediate per combattere l’inquinamento, incoraggiando allo stesso tempo l’economia circolare legata alla plastica, è un elemento cruciale per preservare l’ambiente naturale per le generazioni presenti e future.”

Il precedente

La partnership è un passo ulteriore compiuto dall’azienda per contrastare l’inquinamento dopo il successo del primo evento globale Employee Clean Up, organizzato da Nestlé Waters lo scorso 8 giugno. L’azienda ha organizzato 66 eventi in 35 nazioni nel mondo che hanno mobilitato oltre 6.300 persone di Nestlé Waters e Nestlé, le loro famiglie e gli enti locali. I volontari hanno raccolto globalmente oltre 60 tonnellate di rifiuti. Programmi riguardanti la pulizia, l’educazione e lo sviluppo di infrastrutture per il riciclo sono in corso ora in Messico, Panama, Giamaica e alle Fiji. Insieme allo sviluppo dell’economia circolare e all’incentivazione della raccolta della plastica, promuovere attività di pulizia e programmi educativi è parte integrante della strategia del Gruppo Nestlé.

di Prisca Peroni

18 Luglio 2019