You are here

Idratazione e Alimentazione Corrette per il Benessere – In a Bottle

Autumn Blues, come stare meglio combattendo il cambio delle temperature attraverso una corretta alimentazione e idratazione

Il passaggio dal caldo al freddo può provocare ansia e sbalzi di umore. Dagli esperti arrivano i consigli per affrontare questo particolare periodo dell’anno

MILANO - Il freddo è ufficialmente arrivato e, complice anche il cambio dell’ora, le giornate tendono ad accorciarsi sempre di più. Con meno ore di luce a disposizione e con condizioni meteo che via via si fanno più “opprimenti”, sono frequenti sensazioni di tristezza e malinconia, stanchezza, spossatezza e sbalzi di umore. Sono questi, infatti, gli stati d’animo che caratterizzano il passaggio dall’estate all’autunno, conosciuto anche con l’acronimo di SAD (Seasonal Affective Disorder). Agli italiani che hanno a che fare con l’Autumn Blues arrivano però in soccorso gli esperti: ecco i loro consigli per combattere la depressione, tipica di questo periodo, seguendo una corretta idratazione e una sana alimentazione.

Bere acqua serve  per mantenere il buon umore

Nel Regno Unito il Seasonal Affective Disorder (SAD), secondo i dati raccolti dal National Health Service, colpisce una persona su 15 nel periodo compreso tra settembre e aprile: una condizione che porta l’individuo a cattivo umore e malessere durante la stagione autunnale e invernale. Il Dr. Peter Bieling, direttore del “The Mood Disorders Program” presso l’Istituto “San Joseph’s Healthcare” di Hamilton in Ontario, ha elencato alcuni suggerimenti per cercare di superare l’Autumn Blues e, fra questi, riveste particolare importanza seguire una corretta alimentazione. “Può essere allettante, per chi soffre di depressione – afferma il medico statunitense su Ctvnews.ca – rifugiarsi in ‘comfort foods’, ma quello che suggerisco è di fare un piano alimentare in modo tale da non cadere eccessivamente nelle ‘voglie da carboidrato’. Inoltre, uno studio internazionale, condotto da alcuni ricercatori americani e francesi e pubblicato sulla rivista scientifica Appetite, ha dimostrato che bere acqua fa bene all’umore e all’individuo stesso. Gli studiosi, infatti, dopo una fase di ricerca e “test” durati cinque giorni, hanno affermato che chi assumeva maggiori quantità di acqua totalizzava un “punteggio” migliore relativamente ad alcuni aspetti dell’umore, come per esempio tensione, confusione e depressione.

L’alimentazione corretta contro la depressione

“La stagione autunnale – dichiara Annalisa Olivotti, biologa nutrizionista specializzata in patologia generale e collaboratrice presso l’Università di Firenze – è correlata a una ‘depressione naturale’ dovuta a temperature più basse, giornate grigie, mancanza di sole e diminuzione di attività fisica all’aria aperta: ne consegue una minore secrezione di melatonina, come anche di magnesio e vitamina D. È importante, quindi, seguire una sana alimentazione e una corretta idratazione: raccomandata l’assunzione di almeno 1,5 o 2 litri di acqua al giorno, per mantenersi in salute e curare lo stato della propria pelle. Può essere inoltre indicato prediligere acque con un buon contenuto di calcio e magnesio, per combattere il deficit di questi minerali, ma anche acqua e zenzero per potenziare le proprie difese immunitarie. Per quanto riguarda, invece, l’alimentazione è bene assumere cibi che, aumentando i livelli di melatonina e di magnesio, contrastino la leggera depressione tipica di questa stagione, come per esempio frutta e verdura. Legumi e farine integrali sono consigliati per il loro basso indice glicemico con un buon contenuto di fibre, minerali, proteine e melatonina. Utili, infine, i cereali, il cacao e la frutta secca”.

I consigli degli esperti per superare al meglio il cambio di stagione:

  • Fondamentale una corretta idratazione. Secondo gli esperti, infatti, l’individuo deve assumere da 1,5 a 2 litri di acqua al giorno per mantenersi in salute;
  • Più melatonina e magnesio. Per tenere alti i livelli, prediligere cibi come frutta e verdura di stagione: quelle a foglie verdi, come ad esempio i broccoli, con il loro contenuto di vitamina B proteggono il sistema nervoso e riducono l’irritabilità;
  • Sì a legumi e farine integrali. Questi alimenti, infatti, sono raccomandabili per il loro basso indice glicemico e per il buon contenuto di fibre, minerali, proteine e melatonina;
  • Frutta secca “a volontà”. Mandorle, noci e nocciole sono ricche di melatonina e magnesio, sostanze che aiutano a combattere il malessere tipico di questa stagione;
  • La dolcezza del cacao. Grazie al suo contenuto di seratonina ha un effetto benefico per contrastare la depressione;

di Stefania Ghezzi

Source: Adobe Stock

6 Novembre 2019